10° Revival Valpantena pronto al via

GREZZANA – Dopo la presentazione ufficiale tenutasi in provincia lunedì 15 ottobre (<italic>video qui sotto</italic>), siamo entrati nell’ultima settimana di attesa per l’edizione del decennale del Revival Rally Club Valpantena.

<p align="center"><iframe width="373" height="210" src="http://www.youtube.com/embed/A_9hbzzg2W4" frameborder="0" allowfullscreen></iframe></p>

Parole di complimenti ed interesse da parte di Riccardo Cuomo, direttore di Aci Verona, che ha sottolineato le difficoltà logistiche che stanno alla base dell’organizzazione di una gara come questa. Con l’occasione, il dott.Cuomo ha anche ribadito l’importanza di Aci nell’organizzazione di queste manifestazioni, sopratutto ora che con il 2013 alle porte, ci si prepara al passaggio di consegne da parte della CSAI per l’area sportiva dell’Automobile Club Italia, con un impegno sempre più importante anche degli uffici di zona.

Soddisfazione e supporto quello manifestato dal sindaco di Cerro Veronese Paolo Garra e dall’assessore alle Associazioni Sportive del Comune di Grezzana Giuseppe Ferrari. Entrambi non sono nuovi nel team del Revival Rally Club Valpantena e hanno speso parole di sostegno nei confronti dell’organizzazione.

«Dobbiamo ringraziare in modo particolare gli sponsors e le amministrazioni che ci hanno supportato in questi lunghi mesi di programmazione» hanno sottolineato Sergio Brunelli e Gian Urbano Bellamoli, portavoci del comitato organizzatore in conferenza stampa. «Non da ultimo anche l’assessore Pozzani, che ci ha ospitato in provincia dimostrando un grandissimo interesse per questa manifestazione, alla quale speriamo di averlo ospite per “dare un’occhiatina”».

Anche quest’anno si confermano presenze di spicco. Primi “Lucky” e “Rudy” che stanno cercando di risolvere i contrattempi risultanti dalla botta recente al Rallylegend di SanMarino, ma poi anche Franco Ceccato e un inaspettato Giandomenico Basso, fresco vincitore del Rally di Sanremo, che sarà al via con una Opel Ascona 400.
Per l’edizione del decennale il Comitato Organizzatore ha veramente dato tutto, studiando un percorso ragionato in ogni dettaglio. Si tratta di un percorso “in linea” senza prove da ripetersi più volte, questo per garantire ai residenti una minore durata della chiusura delle strade e quindi minori disagi possibili. Un accorgimento per ringraziare tutti i residenti coinvolti, come ha sottolineato durante la conferenza stampa Marco Sartori, responsabile tecnico della manifestazione.

Anche Verona meritatamente protagonista quest’anno con il riordino in Piazza Bra in programma per sabato 20 ottobre a partire dalle 12:30. Le vetture resteranno nel centro storico in “esposizione” per circa un’ora prima di ripartire alla volta delle montagne.

Sul piano prettamente sportivo saranno oltre 200 gli equipaggi la via, divisi tra la Regolarità Sport e la formula All Stars. Auto come sempre da sogno a rappresentare tutta la rosa delle vetture della storia del rally tra cui Opel, Fiat, Lancia, Bmw, Ford, Renault, Audi e Porsche. Numerosissimi gli equipaggi stranieri che anche quest’anno si sono lasciati ammaliare dalla manifestazione con base a Grezzana. Tedeschi, austriaci, monegaschi e britannici scenderanno in Valpantena per godere di un fine settimana di sport e festa.

Partenza venerdì 19 ottobre (dopo le verifiche giovedì 18) da Cerro Veronese, come fu nella prima edizione, per disputare le prime quattro prove di controllo a tempo. Essendo una regolarità, il Revival Valpantena si gioca infatti sulla precisione dei partecipanti contro il cronometro. Apre e chiude la “Praole” con il suo insidioso e spettacolare tratto in sterrato (unica prova che si ripeterà due volte), nel mezzo spazio alla “Casotti”, che sale da Grezzana a Montecchio, e alla “San Francesco” la prova più famosa della manifestazione che da Roverè Veronese concluderà a Bosco Chiesanuova. Arrivo di tappa a Grezzana e sosta notturna alle Cantine Bertani.

Seconda tappa sabato 20 ottobre con altre quattro prove. Apre la “Busoni”, che corre lungo la dorsale del Vajo del Paradiso, a Grezzana. Novità di questo 2012 la “Erbezzo” che regalerà show per il pubblico nei pressi dell’abitato di Cappella Fasani, e si disputerà su alcuni tratti di strada che Umberto Scandola e Robert Kubica hanno utilizzato quest’anno per testare le loro vetture. Si ritornerà a San Francesco con la “Squaranto”, che si conclude sulla strada per Conca dei Parpari e quindi gran finale con il “Circuito di Alcenago”.

Qui sarà allestita una prova ad anello a rievocare una sorta di circuito, in cui gli spettatori si sposteranno solamente attraverso sentieristica interna per accedere alle varie zone allestite per assistere alla manifestazione in sicurezza. Arrivo a Grezzana a partire dalle 14:00.
A proposito di sicurezza, anche quest’anno l’organizzatore ha messo a disposizione sul sito internet ufficiale www.rallyclubvalpantena.it la <link=’http://www.rallyclubvalpantena.it/public/revival_valpantena/2012/doc_edz/GUIDA_PUBBLICO_SITE1.pdf’ class=’_blank’>Guida per il Pubblico</link>, un documento di 50 pagine rivolto a tutti coloro si appresteranno a seguire il 10° Revival Valpantena da bordo strada, per conoscere le posizioni sicure, uniche ammesse per gli spettatori, i consigli, gli orari e tutte le informazioni utili per poter godere del 10° Revival rispettando norme di sicurezza e di civiltà.

Matteo Bellamoli