Spazio alla ricerca scientifica con VenetoNight

Conto alla rovescia per la Notte della Ricerca. Venerdì, in realtà, la giornata comincerà già dalla mattina con laboratori aperti e visite guidate all’Università, per avvicinare le persone al mondo della ricerca.

All’Università non ci sono gli scienziati pazzi o i filosofi che raccontano storie. Ci sono persone normali, che fanno ricerca, e che lavorano per la società.

Potrà essere scontato per qualcuno il preambolo del delegato del Rettore alla Ricerca dell’Università di Verona, ma per sfatare questo mito dello scienziato in camice e occhiali, ogni anno, da dodici anni, si celebra in tutta Europa la Notte della Ricerca.

Laboratori aperti a tutti, quindi, venerdì tra Piazza dei Signori e Cortile Mercato Vecchio, per una giornata che ha come obiettivo quello di avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca.

Dalla robotica all’antropologia, dal metodo scientifico del giurista agli studi più recenti su Dna e cellule staminali.

Ma la VenetoNight sarà anche occasione per consegnare gli attestati alle 137 nuove leve della ricerca italiana e internazionale che hanno completato il percorso di studi in dottorato di ricerca.

 

GUARDA IL SERVIZIO DI TV7 VERONA NETWORK