Spaccio e rapina, due arrestati dalla Polizia in stazione

Due giovani sono stati arrestati dalla Polizia Ferroviara nella zona della Stazione Porta Nuova per spaccio di stupefacenti e rapina.

Polfer - Spaccio Ricettazione Rapina

Due giovani di 23 e 25 anni sono stati arrestati in due distinte attività, svolte in meno di una settimana, dalla Polizia Ferroviaria di Verona in cui il venticinquenne è stato scoperto a vendere hashish e cocaina (utilizzando anche un telefono rubato), mentre il ventitreenne per aver strappato con violenza di dosso una preziosa collana a una ragazza.

Durante il lungo weekend del 25 aprile sono stati rinforzati i controlli nella zona della stazione di Verona, monitorando e documentando con discrezione i movimenti sospetti di alcune persone tra la stazione ferroviaria e l’area antistante.

LEGGI ANCHE: Vannacci lascia il posto a Borchia? Tosi contro Salis

Nella prima circostanza, il 18 aprile i poliziotti sono intervenuti riuscendo a bloccare contemporaneamente il venditore e l’acquirente, trovato ancora in possesso di una dose di cocaina appena acquistata per 42 euro. La perquisizione ha consentito di ritrovare una seconda dose sempre di cocaina, circa 12 grammi di hashish, di cui parte in dosi già pronte allo smercio, 220 euro in denaro contante ed uno smarthphone, risultato rubato, utilizzato per la sua illecita attività. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

Il giovane, di origini marocchine, arrestato in flagranza per il reato di detenzione e spaccio di stupefacenti, è stato condotto il giorno successivo in giudizio davanti al Tribunale il quale, oltre alla convalida dell’arresto, ha disposto la condanna a 8 mesi di reclusione e 600 euro di multa mentre l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura per l’applicazione della sanzione amministrativa prevista per chi detiene droga per uso personale.

LEGGI ANCHE: Dopo il voto: chi ride e chi piange in provincia di Verona

Nel secondo caso, accaduto lunedì 24, gli stessi poliziotti hanno seguito un giovane marocchino “di loro conoscenza” il quale si muoveva con fare sospetto tra i numerosi viaggiatori, riuscendo a intervenire in tempo per impedirne la fuga dopo che aveva improvvisamente strappato con forza una collana d’oro ad una viaggiatrice che era in compagnia dei genitori.

A una prima reazione del padre della vittima, a cui è stato restituito il bene appena recuperato, è seguito immediatamente l’intervento degli agenti della Polfer in borghese che hanno bloccato e tratto in arresto in flagranza l’uomo poi condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria scaligera per la convalida della misura.        

LEGGI ANCHE: In arrivo a Santa Lucia un nuovo parcheggio gratuito