Sottopasso via Città di Nimes: eppur si muove

È in corso a Verona l’asfaltatura del sottopasso fra Porta Palio e Breccia Cappuccini, che unisce i due già esistenti. Dopo il ritardo rispetto all’apertura prevista per il Vinitaly, si avvicina il nuovo termine di metà giugno. L’opera è collegata ai lavori per la filovia.

Sottopasso filovia via città di nimes - asfaltatura
I lavori di asfaltatura nel nuovo sottopasso fra Porta Palio e Breccia Cappuccini (28.05.2024)

L’apertura del sottopassaggio di via Città di Nimes a Verona, che unisce i due sottopassi esistenti della circonvallazione esterna, era stata rimandata rispetto alla data prevista di apertura. Ora, la nuova data X sembra avvicinarsi. Quantomeno è in corso l’asfaltatura della strada. Un aspetto che fa ben sperare, dopo che non era stato possibile concludere i lavori entro il Vinitaly, perché le strutture esistenti erano risultate essere più ammalorate del previsto.

La comunicazione del Comune e di Amt3 era arrivata lo scorso 5 aprile, prendendo un po’ di sorpresa i veronesi che speravano di chiudere l’esperienza del grande anello circolatorio fra Porta Nuova e Porta Palio, istituito un anno fa per aggirare i cantieri.

LEGGI ANCHE: Verona nelle top 200 università al mondo per parità di genere

L’assessore alla Mobilità Tommaso Ferrari, un mese e mezzo fa, aveva annunciato: «Il completamento definitivo dell’opera sarà a metà giugno, senza alcuna apertura temporanea, come invece annunciato da cronoprogramma. La decisione è stata quella di andare avanti con le lavorazioni a cantiere “aperto” per traguardare la finalizzazione totale del sottopasso».

In questi giorni sono apparsi nuovi lampioni ed è in corso l’asfaltatura del manto stradale. La promessa di metà giugno sarà mantenuta? Gli auspici sono buoni.

Intanto Amt3 negli scorsi giorni ha pubblicato sul suo sito i progetti esecutivi della filovia.

LEGGI ANCHE: Idee per l’ex Seminario di San Massimo: svelate le tre proposte vincitrici

Le motivazioni tecniche dei ritardi

Interviste del 5 aprile 2024: il presidente di Amt3 Giuseppe Mazza e l’ingegner Domenico Menna spiegano le motivazioni tecniche del ritardo dei lavori per il sottopasso fra Porta Palio e Breccia Cappuccini.

I prossimi cantieri

Chiuso il cantiere di via Città di Nimes, si continuerà anche in altre zone della città. Sarà impattante il cantiere su via Mameli, a Borgo Trento, che partirà in estate. Sono previsti lavori di realizzazione delle banchine di fermata e rifacimento del manto stradale. Le tempistiche previste sono di un anno, ma come su via Pisano dipende dallo stato dei sottofondi stradali. Un anno è la tempistica più ampia possibile, ma si potrebbe concludere anche più velocemente come successo in via Pisano.

Poi fra ottobre e novembre prenderà il via un altro cantiere molto lungo, in via XX settembre, a Veronetta. Qui è previsto il coordinamento con Acque Veronesi per un intervento unico che comprende lavori sulle condotte fognarie.

LEGGI LE ULTIME NEWS