Sorpreso mentre ruba la ruota di una bici, arrestato un pregiudicato

È stato arrestato in flagranza di reato il 60enne che venerdì è stato sorpreso a rubare la ruota di una bicicletta in via Cappello.

L’attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri di Verona, mirata a prevenire e reprimere i reati di natura predatoria, in particolar modo i furti di biciclette perpetrati in tutta la provincia, continua a dare i suoi frutti.

Stavolta, a farne le spese è stato un pregiudicato 60enne originario della provincia di Trapani, senza fissa dimora, che nel tardo pomeriggio di ieri è stato sorpreso in flagranza mentre si impossessava della ruota posteriore di una costosa mountain-bike, posteggiata in una rastrelliera della centralissima Via Cappello, per installarla sulla propria bici.

Le inequivocabili manovre, peraltro eseguite con disinvoltura sotto gli occhi dei passanti, non sono passate tuttavia inosservate ai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Verona che, transitando di lì proprio in quegli attimi, ne hanno subito intuito l’illecita azione.

L’uomo, fermato ed accompagnato in caserma, è stato quindi dichiarato in stato di arresto per furto aggravato con violenza sulle cose e, come disposto dell’A.G. di Verona, trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Verona sino all’udienza con rito direttissimo che si è celebrato nella mattinata odierna, all’esito del quale – convalidato l’arresto – al prevenuto veniva applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Stazione CC di Verona Principale una volta a settimana.

Si evidenzia inoltre che l’attività di controllo del territorio svolta dall’inizio dell’anno dai Carabinieri di Verona e provincia, ha portato finora al recupero ed alla restituzione ai legittimi proprietari di ben 30 biciclette, per un valore complessivo pari a circa 35.000,00 euro.