Soroptimist Club Verona, 22esima panchina rossa contro la violenza di genere

Inaugurata la "panchina del rispetto" area verde limitrofa alla vasca dell'Arsenale per combattere la violenza di genere e riflettere su un problema sociale ancora diffuso.

Inaugurata la 22esima panchina rossa dal Soroptimist International Club di Verona.
Inaugurata la 22esima panchina rossa dal Soroptimist International Club di Verona.

È stata inaugurata la 22esima panchina rossa dal Soroptimist Club Verona. La panchina è stata restaurata dagli Angeli del Bello e collocata dell’area verde limitrofa alla vasca dell’Arsenale, dove quotidianamente transitano e si fermano a trascorrere il proprio tempo libero i bambini con le proprie famiglie e, più in generale, tutte le persone che abitano nei pressi di quell’area.

«Si chiama la “panchina del rispetto” – spiega Annamaria Molino, presidente del Soroptimist Club di Verona -, affinché chiunque vi sosterà, oltre a una piacevole pausa sotto questi magnifici alberi, possa avere l’occasione di riflettere su un problema sociale purtroppo ancora troppo diffuso». La presidente ha infatti ricordato che «Soroptimist è un’associazione internazionale di professioniste nata con il preciso scopo di promuovere la condizione delle donne e nel raggiungimento delle pari opportunità».

All’inaugurazione era presente anche Elisa Sambugaro, presidente della Consulta delle Associazioni Femminili, che ha dato il patrocinio dei volontari degli Angeli del Bello, del tenente Pierluigi Stella e del comandante di stazione della caserma di via D’Acquisto, luogotenente Luigi Mazza. «Un altro tassello si aggiunge alla “stanza tutta per sé”, che sempre il nostro club, nel 2018, ha allestito nella Caserma dei Carabinieri di via D’acquisto, per consentire alle donne vittima di violenza di trovare ascolto in un ambiente accogliente e confortevole, in tutta riservatezza», prosegue Molino.

Alla panchina è stata applicata la targa dell’associazione Angeli del Bello, che già precedentemente, in altre due occasioni, si era occupata del restauro di panchine rosse contro la violenza di genere. «Da sempre ci occupiamo della manutenzione dei luoghi pubblichi e dell’arredo urbano – spiega Aldo Allegretto, vicepresidente degli Angeli del Bello -, ma in questo caso, il nostro intervento assume un significato ancora più pregnante. E sicuramente non ci fermeremo».

Soddisfatta dell’iniziativa Elisa Sambugaro, della Consulta delle Associazioni femminili, «che con una panchina rossa in piazza Bra’, nel 2017, ha posato la prima pietra di questo progetto, coinvolgendo sempre più parchi cittadini, per evidenziare un’assenza causata da una violenza, che non vogliamo si ripeta mai più».  

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv