Sommacampagna premiata da Legambiente nel riciclo dei rifiuti

Il Comune di Sommacampagna è stato premiato nella classifica dei Comuni Ricicloni, l'iniziativa di Legambiente che valorizza i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani.

Sommacampagna Comune Riciclone
Bertolaso e Montresor con l'attestato di "Comune riciclone"

Anche quest’anno Sommacampagna è stato premiato nella speciale classifica dei “Comuni Ricicloni”, lo storico concorso di Legambiente che valorizza i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani. Il Comune è quattordicesimo in Veneto e quindicesimo a Verona nella fascia di popolazione oltre i 15mila abitanti grazie ad un quantitativo di rifiuto indifferenziato pari a 70.9 Kg pro capite/anno e ad una raccolta differenziata dell’82.5%.

Leggi anche: Riciclo rifiuti, Legambiente premia Grezzana

Un appuntamento importante perché fotografa, annualmente, lo stato della raccolta differenziata in Italia, in Veneto e nei singoli Comuni, con criteri di valutazione sempre più stringenti: per essere certificati come “ricicloni”, i Comuni devono ridurre la produzione di secco residuo, mantenendola sotto i 75 kg/ab all’anno, oltre ad adottare una corretta raccolta differenziata.

«Siamo molto soddisfatti di questo risultato che condividiamo con i cittadini e con il Consiglio di bacino Verona Nord — dichiara Marco Montresor, Assessore all’Ecologia del Comune di Sommacampagna —. Quello di Sommacampagna è percorso costante verso una maggiore tutela ambientale e l’adozione di stili di vita più consapevoli, votati ad una maggiore attenzione in fase d’acquisto in contrapposizione con la mentalità dell’usa-e-getta che, oltre ad essere diseducativa per i nostri figli, aumenta esponenzialmente la produzione di rifiuti». 

Promuovere la gestione dei rifiuti come parte integrante della vita di una Comunità, con l’obiettivo di far comprendere ai cittadini che il miglior rifiuto è quello che non si produce. «Migliorare è sempre possibile, anzi è una sfida da vincere insieme alle giovani generazioni, soprattutto rispetto alla riduzione della quantità di rifiuto secco prodotta pro capite che al malcostume dell’abbandono dei rifiuti o all’uso indiscriminato dei cestini pubblici per gettare la spazzatura domestica indifferenziata» conclude l’Assessore Marco Montresor.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM