Sicurezza sul lago, vertice in prefettura per evitare un altro “2 giugno”

Mettere in rete le informazioni, fra gestori dei servizi ferroviari e forze dell'ordine, e garantire la sicurezza delle spiagge libere. Questi in sintesi i punti affrontati in Prefettura questa mattina, per mettere un argine a situazioni di ressa come avvenuto a Peschiera il 2 giugno.

Prefettura vertice sicurezza peschiera

Incontro in Prefettura questa mattina per dare le prime risposte, in termini di sicurezza pubblica, ai disordini di Peschiera e Castelnuovo del Garda. Sono passate due settimane da caos in spiaggia e in paese del 2 giugno, l’intervento delle forze dell’ordine in tenuta anti sommossa e la successiva ressa in stazione. Sui treni, poi, anche le molestie denunciate da alcune ragazze che tornavano a casa dopo una giornata a Gardaland.

Oggi al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica hanno partecipato, oltre a prefetto, questore e vertici delle forze dell’ordine, anche i sindaci del territorio, i referenti di Rfi e Trenord e i rappresentanti delle società di gestione dei parchi di divertimento.

Guarda il video su Radio Adige Tv


Sul tavolo anche il tema della gestione delle spiagge, in particolare quelle libere, che – il 2 giugno scorso – erano state la prima meta di centinaia di giovanissimi.

Uno dei problemi, ha spiegato il prefetto durante la conferenza stampa, è stato l’anomalo afflusso verso la stazione di Peschiera e sui treni nel tardo pomeriggio. A chi tornava dai parchi divertimento si sono sommati in un breve lasso di tempo i tanti giovani, spinti anche dall’intervento delle forze dell’ordine.

Un’eccezione che non conferma la regola, per quanto riguarda la ressa sui treni, secondo i gestori del servizio di trasporto ferroviario.


Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv