Sicurezza stradale, fondi regionali a sei comuni nel Veronese

Annunciata dalla vicepresidente del Veneto De Berti la graduatoria regionale dei contributi ai comuni per interventi relativi a mobilità e sicurezza stradale. Sei interventi saranno co-finanziati in provincia di Verona.

Elisa De Berti
Elisa De Berti, vicepresidente della Regione Veneto.

La Giunta regionale del Veneto, su proposta della vicepresidente e assessora ai Trasporti e Infrastrutture Elisa De Berti, ha approvato, in applicazione della Legge 39/1991, la graduatoria relativa al bando 2022 per l’assegnazione di contributi per interventi a favore della mobilità e sicurezza stradale dei Comuni veneti. Il provvedimento fa seguito all’approvazione, avvenuta lo scorso 29 marzo, del bando 2022, e che ha visto, dopo la pubblicazione nel BUR dell’8 aprile, la presentazione delle proposte di intervento da parte dei Comuni interessati.

In provincia di Verona hanno avuto accesso ai finanziamenti Costermano sul Garda (280mila euro), Gazzo Veronese (350mila euro), Caprino Veronese (294mila euro), Bevilacqua (142mila euro), Sant’Ambrogio di Valpolicella (160mila euro) e Badia Calavena (347mila euro).

Diversi altri interventi i vari comuni della provincia sono stati ammessi in graduatoria, ma per ora non finanziati. Quest’ultima ha validità per due anni e se verranno sbloccati altri fondi la Regione procederà a finanziare ulteriori interventi.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Segue la graduatoria, per la parte riguardante i comuni veronesi. Evidenziati in azzurro i finanziamenti già pronti.

«Le risorse messe a disposizione per il bando 2022 ammontano a oltre 15 milioni di euro» spiega la Vicepresidente. «Si tratta di una cifra cospicua che riflette l’importanza che per la Regione riveste la sicurezza stradale. La messa in sicurezza del patrimonio esistente, in particolare attraverso ammodernamento strutturale e miglioramento complessivo, è un’attività che si svolge lontano dai riflettori e vive di poco clamore ma che, condotta in modo costante, si rivela preziosa per il territorio e la quotidianità dei cittadini».

Le domande pervenute in Regione ammontano a 309, di cui 301 ammesse in graduatoria. Le istanze ritenute non ammissibili sono state 8 e riguardano proposte presentate fuori termine, con documentazione carente e con errata quota minima di cofinanziamento. Nel dettaglio, le risorse previste ammontano a 15.126.515 euro.

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

Per la valutazione delle proposte e formulazione della graduatoria, è stata adottata una serie di criteri. Tra questi, la sinistrosità stradale e relativo danno sociale, il livello di progettazione, la tipologia e organicità dell’intervento, gli interventi che insistono su viabilità regionale, la coerenza con la programmazione dell’ente proponente e l’importo, per il quale vengono ritenuti prioritari gli interventi che prevedono una spesa ammissibile tra 75.000 euro e 700.000 euro.

LEGGI ANCHE: Medici introvabili: ULSS 9 scaligera in difficoltà

È stata prevista, inoltre, alternativamente, una forma di premialità per i Comuni che presentano domanda che abbiano proceduto a fusione, per quelli aderenti a Unione di Comuni, e per le richieste di finanziamento presentate da due o più amministrazioni comunali in forma associata mediante Convenzioni o altri strumenti.

«Il provvedimento, che ha passato il vaglio della Seconda Commissione in Consiglio regionale, vedrà ora la pubblicazione della graduatoria, con l’elenco dei Comuni beneficiari e avviare l’iter per l’assegnazione dei finanziamenti», conclude la Vicepresidente.

La graduatoria resterà valida per un biennio dalla sua approvazione. In tale periodo potranno essere individuati altri interventi da finanziare, in base ad aggiuntiva disponibilità economica sul relativo capitolo del bilancio regionale.

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv