Sicurezza e decoro urbano, tre Daspo urbani e una denuncia

polizia locale prestanome auto incidenti verona
Foto d'archivio.

Controlli a tappeto da parte della polizia municipale nel corso del fine settimana nell’ambito della tutela della sicurezza e del decoro urbano. Diverse le persone controllate in zona Stadio, Golosine e in centro. 27 le persone controllate.

Le attività di verifica si sono svolte in diverse zone della città, tra cui il quartiere Stadio dove è stata emessa una denuncia per spaccio e tre Daspo urbani. In particolare, sono state identificate complessivamente 27 persone e a tre di esse, che bivaccavano nei giardini di piazzale Olimpia, è stato comminato il Daspo. In più, è stato notato dagli agenti un cittadino marocchino che stazionava nei pressi di piazzale Olimpia. L’uomo è stato avvicinato da un soggetto tossicodipendente già noto al Comando nei pressi di un ingresso condominiale. Il marocchino, dopo le opportune verifiche e sentito il pubblico ministero di turno, è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In via Gramego, quartiere Golosine, invece, durante un controllo ad un circolo privato eseguito assieme alle Volanti della Questura, è stato identificato un altro cittadino marocchino 41enne. Dalle verifiche è emerso che, a suo carico, risultava un ordine di esecuzione in carcere emesso dal Tribunale di Rovigo. L’uomo è stato arrestato e trasferito dalle Volanti della Questura alla casa circondariale di Montorio.

Grazie invece all’intervento di un cittadino, nella mattina di domenica, è stato fermato e segnalato all’autorità giudiziaria un cittadino moldavo di 32 anni. L’uomo è sospettato di essere l’autore del danneggiamento di una autovettura e del furto di un cellulare. Il 32enne è stato accompagnato al Comando della Polizia municipale per gli accertamenti e ha dichiarato di aver trovato per terra il telefono, poi consegnato al cittadino che lo aveva fermato. Sentito il pubblico ministero e vista l’assenza di flagranza, è stato denunciato a piede libero. Due i reati contestati: furto del cellulare appartenente al proprietario del veicolo danneggiato e ricettazione per un secondo cellulare, ora sequestrato, trovato nella sua borsa e del quale l’uomo non ha saputo fornire spiegazioni.

Nel pomeriggio di domenica è stata segnalata alla Procura una persona, sorpresa a scrivere sul parapetto di Ponte Navi, per imbrattamento di un immobile di valore architettonico. Infine, sono stati eseguiti 14 controlli ad esercizi commerciali sia in centro che nella zona di Borgo Roma e Santa Lucia. Sei i verbali di violazione redatti dalle pattuglie.