Si mette alla guida ubriaco e morde i carabinieri, arrestato

È stato denunciato e arrestato il 50enne ubriaco che ieri è stato fermato dai carabinieri di San Bonifacio poco prima di mettersi alla guida della sua auto. L'uomo ha tentato di sfuggire ai controlli dei militari mordendoli.

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di San Bonifacio hanno arrestato un 50enne, cittadino italiano, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

In seguito ad una telefonata pervenuta alla Centrale Operativa sulla linea di emergenza 112, una pattuglia dei Carabinieri è stata inviata in piazza della Costituzione in quanto segnalata una persona, in evidente stato di ebrezza alcolica, che, con molte difficoltà, si era posta alla guida della propria autovettura.

I Carabinieri hanno quindi immediatamente rintracciato il veicolo, dal quale è sceso un uomo, che si è agitato e gridava senza alcuna apparente motivazione.

Alla richiesta da parte dei militari di fornire le proprie generalità, l’uomo si è rifiutato categoricamente e ha tentato di allontanarsi. Una volta raggiunto, con lo scopo di opporsi al controllo, ha morso un militare ferendolo al braccio, tentando peraltro di mordere anche gli altri militari intervenuti, per poi essere immobilizzato e arrestato.   

Il 50enne, che ha rifiutato l’aiuto dei sanitari intervenuti sul posto e anche di sottoporsi all’esame alcolimetrico, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la specifica violazione al codice della strada; è stato anche accertato che l’uomo era alla guida con patente sospesa, che ora, a seguito di questo nuovo episodio, verrà revocata. Al termine dell’udienza svoltasi nella mattinata odierna, il Tribunale di Verona ha convalidato l’arresto, concesso i termini a difesa e ha disposto la liberazione dell’uomo in attesa del processo, che si terrà ad ottobre.