Si dà fuoco in tribunale a Rimini. Salvata 58enne

Una donna di 58 anni è stata ricoverata all’ospedale di Rimini con ustioni sulla parte alta del corpo, dopo che intorno alle 10 si è data fuoco in Tribunale, per motivi ancora da accertare.

La cittadina di origini albanesi, si trovava al primo piano dell’edificio, davanti alle cancellerie civili, quando ha iniziato a agitarsi, urlando “la giustizia in Italia non è giusta“, poi ha preso un accendino dalla borsa e si è data fuoco, avvicinando la fiamma al giubbotto di nylon, che è bruciato velocemente.

La donna è stata subito soccorsa da un avvocato che si trovava vicino il quale a mani nude ha aiutato la 58enne a togliersi il giaccone. Sul posto è intervenuta anche una volante della polizia di Stato e il 118. Secondo la ricostruzione fatta dagli agenti, la donna lamenterebbe una serie di vessazioni nei confronti della figlia, per cui avrebbe presentato diverse denunce, al momento senza risultato. La 58enne non sarebbe in pericolo di vita. (Ansa)