Si avvicina il Giro d’Italia, il trofeo esposto in Gran Guardia

giro d'italia trofeo gran guardia

Conto alla rovescia per la “corsa rosa”. Fra un mese la cronometro in città. Da oggi l’esposizione del trofeo in Gran Guardia.

È scattato il conto alla rovescia per l’arrivo del Giro d’Italia. A un mese esatto dalla ventunesima tappa a cronometro individuale, che incoronerà il nuovo re del ciclismo in Arena, è stata istallata, nell’androne della Gran Guardia, una teca con il ‘Trofeo Senza Fine’, assegnato al vincitore del Giro, e il grande cronometro che, da oggi, scandirà il countdown che ci separa dall’appuntamento del 2 giugno.

Saranno presenti allo start dell’ultima tappa circa 155 corridori che, dalle 14 alle 17, effettueranno il percorso a cronometro in circa 22 minuti ad una velocità media di 46 chilometri orari.

La gara si conclude in piazza Bra, davanti all’Arena, mentre la premiazione si terrà all’interno dell’Anfiteatro, dove gli atleti entreranno per la passerella finale.

La novità di quest’anno è l’allestimento di circa 8 mila posti in Arena, per permettere al pubblico di assistere all’evento. Sono in fase di studio all’Ufficio Relazioni con il pubblico del Comune le modalità di distribuzione dei biglietti gratuiti.

«Il conto alla rovescia è iniziato – sottolinea il sindaco –, non vedo l’ora di vedere la Carovana Rosa arrivare in città. Il Giro d’Italia è un evento straordinario per ogni città, ma per noi, in particolare, significa mandare ancora una volta in mondovisione il nostro gioiello, che è l’Arena. Gli elicotteri della Rai, infatti, sorvoleranno la città e la piazza Bra, con immagini particolarmente scenografiche che porteranno Verona nel mondo. La macchina organizzativa è ormai a pieno regime. Anche gli interventi nelle strade stanno per concludersi, per lavori che saranno poi a servizio di tutti i veronesi».

«Gli uffici del settore sport sono stati molto impegnati nell’organizzazione del più grande evento sportivo dell’anno – spiega l’assessore allo Sport Filippo Rando –. L’arrivo del Giro d’Italia rappresenta per Verona una grande occasione e ci stiamo preparando al meglio per accogliere atleti e pubblico».

Lavori stradali

Già cominciati e ancora in corso gli interventi straordinari di sistemazione e asfaltatura di alcune strade della città, inserite nel percorso della Corsa Rosa. I cantieri, che avranno un costo complessivo di circa 450 mila euro (di cui circa 320 mila a circo del Comune e i restanti parte di interventi di ripristino già dovuti da Agsm, Open Fiber e telefonia, fatti realizzare appositamente per il Giro), interesseranno: viale Piave, circonvallazione Raggio di Sole, via del Fante, lungadige Capuleti, via Torbido, via dei Partigiani, via Bassetti, via Barana, viale dei Colli, via Nievo, ponte della Vittoria, via Diaz, corso Cavour e corso Porta Palio, via Scalzi, via Scopoli, via Dei Montecchi, via Mameli, via Bixio, viale della Fiera, lungadige Matteotti, via Valverde, via Caroto e via Marsala.

Informazioni

Imponente anche la macchina organizzativa per predisporre i parcheggi (Stadio, Fiera e Centro), navette di collegamento alla città e tutta l’informazione all’utenza in relazione al transito e alla sosta dei veicoli lungo il percorso.

In particolare: sabato 1 e domenica 2 giugno, dalle 8.30 alle 14, apertura straordinaria dell’Ufficio Relazione con il pubblico; distribuzione sul territorio cittadino di 30 mila pieghevoli informativi, invio di newsletter alla cittadinanza; predisposizione di pannelli informativi attivi in tutte le otto Circoscrizioni; aggiornamento costante delle informazioni sul sito del Comune.

Infine, in onore del Giro, Agec illuminerà di rosa la Torre dei Lamberti nelle giornate dell’1 e 2 giugno.