Sgomberato Forte Procolo

Questa mattina gli agenti del Reparto territoriale e i vigili di quartiere hanno fatto irruzione nell'edificio trovando all'interno dei bivacchi e una donna di nazionalità romena che è stata segnalata all'autorità giudiziaria.

Nuovo blitz a Forte Procolo questa mattina da parte della Polizia locale di Verona. Dopo lo sgombero dei giorni scorsi all’ex Centrale del Latte in Zai, gli agenti del Reparto territoriale e i vigili di quartiere sono entrati nell’immobile tra Borgo Milano e Ponte Catena. Al momento del controllo solo una donna di nazionalità romena è stata trovata all’interno del Forte, mentre gli altri occupanti erano già usciti. La donna verrà segnalata all’autorità giudiziaria per invasione di terreno e di edificio.

Nell’immobile erano stati ricavati una serie di mini appartamenti, con tanto di arredamenti, ma con cataste di rifiuti e condizioni igienico-sanitarie pessime. La zona è stata teatro di numerosi interventi da parte della Polizia locale, che anche durante il periodo di emergenza sanitaria continua a raccogliere le segnalazioni dei cittadini per intervenire in modo immediato.

«Forte Procolo continua ad essere ‘sorvegliato speciale’ – commenta l’assessore alla Sicurezza Daniele Polato -. Grazie anche alle preziose segnalazioni dei cittadini, che sono il nostro occhio vigile sul territorio, riusciamo ad effettuare blitz e controlli in tempi rapidissimi, e che il più delle volte ci permettono di fermare gli occupanti abusivi. Sulla sicurezza stiamo investendo molto, anche in termini di monitoraggio dei punti critici. L’obiettivo è quello della sicuerzza dei veronesi, ma anche quello di preservare il territorio dal degrado».

Una foto degli interni