Sfratti, richiesta sospensione fino al termine dell’emergenza sanitaria

Il Comune chiede una moratoria degli sfratti fino al termine dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Vista l’eccezionalità del momento e le limitazioni imposte agli spostamenti delle persone, il sindaco Federico Sboarina ha firmato ieri una lettera per i presidenti di Tribunale, Ater e Agec in cui invita a valutare la sospensione delle procedure.

«Sono molte le esigenze dei cittadini che ci troviamo ad affrontare in questo momento di emergenza – spiega il sindaco –. La misura efficace è quella di restare a casa quindi mi sto preoccupando di contenere ogni tipo di spostamento. Nel caso degli sfratti, potrebbe generarsi un ulteriore problema di contenimento della popolazione, unito anche al fatto della difficoltà di trovare soluzioni alternative. Dobbiamo anche fare in modo che si limitino i nuovi contatti con nuove persone. In altre parola, la straordinarietà del momento, ci impone provvedimenti altrettanto straordinari a salvaguardia di tante famiglie, anche con minori e anziani, in grave fragilità sociale. La comunità veronese sta rispondendo bene alle limitazioni imposte ma, con una crescente attenzione da parte di tutti, possiamo fare ancora meglio. Stare a casa deve rappresentare per i cittadini una priorità indiscutibile».