Sfonda una vetrina in via Mazzini e fugge: 29enne arrestato

La Polizia di Stato ha arrestato un 29enne che, nella notte fra sabato e domenica, aveva sfondato la vetrina di un negozio in via Mazzini a Verona.

Polizia via Mazzini
La Polizia in via Mazzini a Verona

Ha divelto un cestino dei rifiuti in via Mazzini, nel cuore di Verona, e dopo averne prelevato il basamento in pietra, l’ha scagliato contro la vetrina del negozio “Victoria” mandandola in frantumi.

L’uomo, in evidente stato di alterazione, ha tentato poi di scappare dirigendosi in piazza Bra dove pochi minuti dopo è stato intercettato e arrestato dagli agenti delle Volanti.

LEGGI ANCHE: Verona, ancora incidenti: due giovani ubriachi fuori strada

È accaduto fra sabato e domenica, poco dopo la mezzanotte. A dare l’allarme alla Centrale Operativa della Questura sono stati alcuni passanti che hanno assistito alla scena mentre stavano passeggiando in via Mazzini.

Quando i poliziotti sono giunti in piazza Bra, hanno subito individuato l’uomo che teneva ancora nella mano sinistra il blocchetto della serratura staccatosi dalla porta d’ingresso del negozio, mentre con la mano destra impugnava la cornice metallica del cestino divelto poco prima.

LEGGI ANCHE: Aveva modificato la targa dell’auto per la ZTL, multe per 16mila euro

Al termine degli accertamenti, l’uomo – un 29enne di origini indiane già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e la persona – è stato arrestato per danneggiamento aggravato e tentato furto aggravato.

Questa mattina, il giovane è comparso davanti al giudice che ha convalidato l’arresto.

LEGGI ANCHE: Cup, a Verona e provincia cambiano i numeri di telefono per prenotare le visite mediche

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM