Serie C: Virtus, domani c’è la Sambenedettese

Sambenedettese - Virtus Verona

La Virtus Verona parte alla volta delle Marche. L’allenatore Gigi Fresco ha commentato il match in programma domani in casa della Sambenedettese.

Fischio d’inizio domani allo stadio Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto alle 16.30. La Virtus Verona, dopo 32 partite sedicesima nel Girone B della Serie C, affronta la Sambenedettese, decima alla viglia della gara.

«Sarà un’altra partita durissima. Ci aspetta un ambiente caldo, con un pubblico di categoria superiore» prevede mister Gigi Fresco. «Non sarà solo un fattore ambientale, la Sambenedettese è un’ottima squadra che vorrà sicuramente fare bene dopo il cambio di allenatore. Li metto sullo stesso piano di Vicenza e Ternana, realtà importanti dalle quali magari ci si aspettava qualche punto in più in classifica a questo punto della stagione».

Gigi Fresco Virtus Verona
Mister Gigi Fresco

Nelle ultime partite la Virtus ha inanellato una serie di risultati positivi. «Viviamo un buon momento, stiamo bene sia fisicamente che mentalmente. I ragazzi hanno acquisito la giusta convinzione ma la differenza la sta facendo il fatto che finalmente, rispetto al passato anche recente, siamo molto più squadra».

Capitolo formazione: «Torna disponibile N’Ze dopo le due giornate di squalifica ma non so se giocherà dal primo minuto. Del resto come ho già detto sabato scorso cambiare una formazione che vince non è facile. L’unico dubbio che ho è legato al centrale di difesa da schierare al fianco di Sirignano, uno tra N’Ze e Rossi anche perché Polverini è rimasto a Verona per un attacco influenzale. Non ci sarà neanche Merci che da qualche tempo convive con un problema di natura fisica. Per il resto sono tutti a disposizione».

Chiusura dedicata alla bagarre in coda alla classifica: «Partiamo dal presupposto che dobbiamo pensare a noi stessi. Se vincessimo o comunque facessimo risultato saremmo tutti molto felici ma è chiaro che in questo momento le valutazioni sono legate anche ai risultati che arriveranno dagli altri campi. Anche domani sono in programma diversi scontri diretti, la situazione è in continua evoluzione».