Sequestra ragazza: arrestato 28enne

E’ stato portato in carcere il 28enne italiano che sabato scorso ha sequestrato una ragazza di vent’anni all’interno della sua abitazione a Verona. A salvare la giovane dall’uomo gli agenti della Questura di Verona.

Sequestrata e tenuta prigioniera in un’abitazione di Verona. Sarà difficile da dimenticare la serata di sabato scorso per una ragazza di vent’anni, che è stata costretta, contro la sua volontà, a entrare nell’abitazione di un 28enne italiano. A denunciare la vicenda il padre della giovane, la quale nel corso della telefonata avvenuta intorno alle 19 è riuscita a comunicare la via dell’abitazione in cui si trovava prigioniera.

Immediato l’intervento degli agenti della polizia veronese, che si sono recati all’indirizzo fornito dalla ragazza, via Domenico Morone, appurando all’interno dell’appartamento la presenza di un uomo di colore che, probabilmente alterato dall’uso di sostanze stupefacenti, si è rifiutato di far entrare in casa gli operatori. È stato grazie ad un momento di distrazione del sequestratore che gli agenti sono riusciti a suggerire alla 20enne, in lacrime e in crisi respiratoria, di nascondersi in bagno. Una mossa che ha consentito ai poliziotti, con l’ausilio delle Unità Operative di Pronto Intervento della Questura e dei Vigili del Fuoco, di irrompere nell’appartamento e salvare la ragazza.

L’uomo, che ha tentato la fuga dall’uscita posteriore dell’abitazione, è stato bloccato e arrestato a seguito di una violenta colluttazione con l’accusa di sequestro di persona e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura, il ventottenne è comparso questa mattina davanti al giudice che, in sede di rito direttissimo, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei confronti dell’uomo la misura della custodia cautelare in carcere.