Sempre più bombe sull’Ucraina. Zelensky all’Unione Europea: «Per qualcuno oggi è l’ultimo giorno»

Il presidente ucraino Zelensky ha parlato oggi al Parlamento dell'Unione Europea, lanciando l'ennesimo appello alla solidarietà occidentale. Intanto si fanno sempre più sanguinari gli scenari di guerra.

Ucraina - Zelensky al Parlamento Europeo Unione Europea
Zelensky in collegamento al Parlamento Europeo

Zelensky al Parlamento Europeo: «Siamo sotto le bombe. Vengo uccisi anche bambini»

Ucraina - Zelensky Ursula Von Der Leyen
Il presidente ucraino Zelensky in collegamento al Parlamento Europeo. In prima fila la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen

L’Unione Europea tende la mano a Zelensky e al popolo dell’Ucraina sotto le bombe. Il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha parlato oggi, in collegamento video, al Parlamento Europeo. Ha portato con intensità il messaggio di sofferenza che il suo popolo sta vivendo e lanciato un grido di aiuto all’Unione Europea.

Dopo di lui ha parlato anche il presidente del Parlamento ucraino Ruslan Stefančuk.

Il Parlamento Europeo ha rivolto una standing ovation di solidarietà nei confronti dell’Ucraina.

«Solo ieri sono stati uccisi 16 bambini. Putin dirà che attacca solo obiettivi militari, ma non è vero» ha dichiarato il presidente ucraino.

LEGGI ANCHE: Atv, si cambia per rispondere a ritardi e disagi

Roberta Metsola cita Draghi: «Questo deve essere il nostro momento “Whatever it takes”»

«Da parte del Parlamento Europeo, condanno l’aggressione militare della Russia all’Ucraina nel modo più grave possibile» ha detto oggi la Presidente Roberta Metsola, poco prima del collegamento con il presidente ucraino. «Non guarderemo dall’altra parte. Riterremo responsabili Putin e Lukashenko. Stiamo assistendo a una minaccia esistenziale all’Europa come la conosciamo».

Metsola poi ha anche citato il celebre «Whatever it takes» di Mario Draghi, quando – da presidente della Banca Centrale Europea – disse che l’Ue avrebbe fatto «Tutto il possibile» per salvare l’Euro, durante la crisi finanziaria del 2008. «Questo è il nostro momento “Whatever it takes”» nei confronti dell’Ucraina, ha dichiarato la presidente Metsola, sottolineando che l’Ue farà tutto il possibile per aiutare il Paese sotto attacco e i profughi già in fuga.

LEGGI ANCHE: Ronco all’Adige, scontro frontale tra furgone e auto

Sempre più bombe sull’Ucraina

Continuano sempre più feroci i bombardamenti e i combattimenti in Ucraina. Domani le delegazioni russa e ucraina, che si sono incontrate ieri, si rivedranno. Non è ancora noto dove.

Secondo diversi analisti ed esperti, l’intensificazione dello scontro è legata anche all’inizio delle trattative: le due parti vogliono incontrarsi con posizioni di forza per quanto possibile. La popolazione ucraina, incentivata dal governo, si sta però preparando a resistere a oltranza, con barricate costruite per strada, fabbricazione artigianale di molotov e inquadramento di partigiani civili.

L’esercito russo, d’altro canto, ha rafforzato gli attacchi con missili e bombe, portando su campo la propria superiorità. Si hanno notizie di una colonna di mezzi militari lunga 60 chilometri diretta verso la capitale Kiev.

Pesanti nella notte i bombardamenti su Kiev e Kharkiv, mentre a sud, sul Mar d’Azov, la città di Mariupol è sostanzialmente circondata dalle truppe russe.

Di seguito immagini di prigionieri di guerra russi a Kharkiv e di un bombardamento su edifici civili a Kherson, nel sud dell’Ucraina.

Di seguito le immagini del ponte di Irpin, a nord-ovest di Kiev, abbattuto negli scorsi giorni dagli ucraini per mettere in difficoltà gli invasori.

AGGIORNAMENTO ORE 16.20. Colpita anche la torre della tv ucraina a Kiev. Intanto l’alto commissario per i rifugiati dell’Onu Filippo Grandi ha fatto sapere che il numero di profughi arrivati negli stati vicini all’Ucraina ha ormai raggiunto quota 677mila.

LEGGI ANCHE: Cosa fare a Verona e provincia dal 29 settembre al 2 ottobre

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv