Scuola, alle superiori sempre meno bocciati

La matematica risulta essere la materia più difficile, mentre le ragazze sembrano essere più studiose dei maschi.

Aumentano alle scuole superiori gli studenti ammessi alla classe successiva e diminuisce la percentuale dei non ammessi: su 100 studenti scrutinati, 71 hanno direttamente conseguito l’ammissione alla classe successiva, mentre i non ammessi e quelli che hanno riportato la sospensione del giudizio in una o più discipline sono rispettivamente il 7,4 per cento e il 21,5 per cento. Di questi ultimi, a seguito della verifica aggiuntiva a settembre, più del 90 per cento ha conseguito la promozione alla classe successiva (93,3 per cento dei sospesi in giudizio). È quanto emerge dall’approfondimento del Miur relativo agli esiti degli scrutini delle superiori per l’anno scolastico 2017/2018.

Lo studio evidenzia come sia aumentata la percentuale di studentesse e di studenti che non sono stati scrutinati per non aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore annuale previsto dal percorso curriculare: si è passati dal 2,2 nell’a.s. 2016/2017 al 2,7 per cento nell’a.s. 2017/2018. Infine, le ragazze conseguono risultati migliori rispetto ai colleghi maschi. (Ansa)