Scritta contro i pentiti a Scampia, Papais scrive a Salvini

Lo striscione è comparso sul muro di un asilo di Scampia ed è una chiara minaccia ai collaboratori di giustizia. Il presidente dell’ottava Municipalità di Napoli, Apostolos Papais, parla di «Chiaro messaggio camorrista».

Una lettera di aiuto rivolta al ministro del’Interno Matteo Salvini è stata inviata dal presidente dell’ottava Municipalità di Napoli, Apostolos Papais, dopo la comparsa di uno striscione di minaccia a collaboratori di giustizia sul muro perimetrale di un asilo del quartiere Scampia. Sul lungo striscione piazzato nottetempo, la scritta “La vostra libertà puzza di infamità. Via da questa città”.

«Un chiaro messaggio camorrista. Un’ennesima sfida allo Stato – scrive il presidente nella lettera riferendosi alla vicenda di cui ha parlato Il Mattino – e ciò che preoccupa è che il teatro di questi nefandi avvenimenti, così come accaduto per l’omicidio avvenuto a San Giovanni a Teduccio, siano le scuole pubbliche. Non è possibile rimanere inermi di fronte di fronte a tali scellerati atteggiamenti. Chiedo a lei ministro – continua la lettera – maggior attenzione a Napoli ed in particolare alla sua periferia che spesso, purtroppo, si scopre sempre più degradata e senz’anima». (Ansa)