Scooterista inseguito a Verona: era senza patente, assicurazione e revisione

Inseguimento in centro a Verona negli scorsi giorni da parte della Polizia locale di uno scooterista 60enne. A suo carico dieci violazioni per quasi 2mila euro di multa.

polizia-locale controlli della velocità verona
Foto d'archivio.

Alla guida di uno scooter ha tentato di fuggire da una pattuglia della Polizia locale, dando vita ad un inseguimento in centro a Verona, tra via Marconi, via Roma, corso Cavour e via Manin. Il protagonista è un 60enne, che all’alt intimato in corso Porta Nuova dagli agenti del Reparto motorizzato, invece di fermarsi si è dato alla fuga lungo alcune vie del centro. L’uomo, dopo un breve inseguimento, è stato fermato dagli agenti in via Manin.

LEGGI ANCHE: Rissa in piazza Erbe, Sboarina: «Episodio isolato». Bozza: «Purtroppo no»

L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi e al controllo è emerso che lo scooter non era né assicurato e neppure revisionato, ma soprattutto che il conducente stava guidando senza carta di circolazione al seguito e senza patente, sospesa dal 2016.

A suo carico un mix di violazioni, in totale una decina che, oltre alla documentazione mancante, comprendono anche la guida spericolata effettuata durante la fuga, con un semaforo attraversato con il rosso, due sensi unici imboccati contromano e circolazione pericolosa in mezzo alla strada. Il tutto per un totale di 1.916 euro di multa.

LEGGI ANCHE: San Bonifacio: a caccia senza licenza, in luoghi e tempi vietati

Assessore Comune di Verona Marco Padovani
L’assessore alla Sicurezza Marco Padovani.

«Quando si parla di sicurezza non si deve mai dimenticare che la prima garanzia che dobbiamo dare ai nostri concittadini è quella di avere strade sicure» dice l’assessore alla Sicurezza del Comune di Verona Marco Padovani. «Ecco perché vale la pena di far conoscere interventi come questi portati a termine dai nostri agenti».

«Portarli all’attenzione delle cittadinanza è indispensabile per ricordare che il rispetto del Codice della strada è un dovere primario di ogni persona, per garantire l’incolumità di tutti gli utenti, soprattutto delle categorie più fragili. Per questo motivo, con chi trasgredisce la Polizia locale è intransigente. Ne va della sicurezza di tutti».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM