Scontro fatale in viale Piave: la vittima aveva 33 anni

Era una giovane vita quella che ieri si è spezzata in viale Piave: Massimiliano Zagnoni Cecchi aveva solo 33 anni, abitava a Rivoli Veronese e lavorava come manager in un’azienda farmaceutica di Borgo Roma. Ieri pomeriggio, a bordo della sua moto, una Yamaha 700, si è scontrato con un’auto e, nonostante i tentativi di rianimazione, non ce l’ha fatta.

Aveva 33 anni Massimiliano Zagnoni Cecchi, il centauro di Rivoli Veronese che ieri pomeriggio ha perso la vita in un fatale incidente in viale Piave. Il giovane, che viaggiava a bordo di una moto, si è scontrato con un’utilitaria che, sterzando verso sinistra per cambiare corsia e dirigersi verso la fiera, ha tagliato la strada al centauro nonostante il disperato tentativo del 33enne di frenare. Massimiliano, è quindi volato via per alcuni metri atterrando inerme sull’asfalto. Inutili i soccorsi del 118 e dell’automedica che hanno tentato per oltre un’ora di rianimarlo invano.

Oggi potrebbe essere disposta l’autopsia del corpo. L’automobilista, un montenegrino di 65 anni, è ora indagato per omicidio stradale e gli è stata ritirata la patente. Lui e la moglie sono stati portati in ospedale per accertamenti.