Scontro Agec-dipendenti mense, riunione domani per prevenire l’assemblea

Con un incontro fissato per lunedì mattina, Agec spera di prevenire l'assemblea dei lavoratori delle mense scolastiche di martedì, che altrimenti metterebbe a rischio il servizio di refezione per quella giornata.

Il presidente del CdA di AGEC, Maurizio Ascione Ciccarelli
Il presidente del CdA di AGEC, Maurizio Ascione Ciccarelli

Agec ha convocato RSU e organizzazioni sindacali per lunedì 14 giugno alle 9. La richiesta di incontro urgente arriva dopo l’esito negativo dell’incontro di conciliazione in Prefettura e dopo la convocazione da parte delle organizzazioni sindacali di un’assemblea dei dipendenti Agec con contratto Enti Locali (in sostanza, l’area della refezione scolastica) fissata in un orario che rende impossibile la somministrazione del pranzo ai bambini delle scuole materne. L’assemblea è stata fissata dalle 10 alle 13 di martedì 15 giugno, in piazza Bra.

Agec ribadisce quanto già espresso lunedì scorso davanti al Prefetto ed al socio unico Comune di Verona: «non soltanto vi è la volontà di riconoscere ai propri collaboratori un premio per i risultati ottenuti in questo difficilissimo periodo di pandemia, ma è stato realizzato un preciso quadro giuridico e normativo che ne renderà possibile l’erogazione. Recenti esempi nella pubblica amministrazione anche veronese hanno dimostrato – infatti – che in assenza di questo quadro (che si articola nella costituzione di un apposito Fondo in bilancio e della redazione di un preciso impianto premiale) ai dipendenti è possibile che venga chiesta dalla Corte dei Conti la restituzione delle somme percepite anche a distanza di diversi anni».

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Una situazione di incertezza – sottolinea una nota di Agec – che l’Azienda vuole assolutamente scongiurare. Per questo è stato costituito un Fondo in bilancio che, fra l’altro, gode di una maggiore dotazione finanziaria nell’attesa di concordare con le rappresentanze sindacali un percorso condiviso di individuazione dei criteri di valutazione dei premi».

L’azienda trova «incomprensibile una chiusura che mette a rischio in primis i dipendenti Agec e che arreca inutilmente un grave disagio al sistema scolastico e alle famiglie veronesi».

A questo riguardo, Agec informa le Famiglie che «è già stato predisposto un servizio “alternativo” per la refezione di martedì prossimo anche se non potrà essere realizzato nelle medesime modalità del servizio interno dell’Azienda».

LEGGI ANCHE L’INTERVISTA:
Maurizio Ascione Ciccarelli, nuovo presidente Agec:
«Sicurezza, sociale, sostenibilità al centro»

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM