Scivola per 300 metri sul Carega: ricoverato in rianimazione

Le Piccole Dolomiti protagoniste di un nuovo incidente in quota. Un veronese di 79 anni è precipitato per 300 metri a causa del ghiaccio sul sentiero. Ora si trova in rianimazione a Trento.

Nuovo incidente sui sentieri del Gruppo Carega, quando un veronese di 79 anni, che stava salendo con due compagni verso il rifugio “Fraccaroli” e la Cima Posta, è scivolato in un canalone. La causa è la stessa che aveva  portato alla fatale caduta della escursionista Ludmila Drogovozov di 44 anni sul monte Plische: il ghiaccio.

L’uomo, che è caduto per 300 metri nella zona del «Vajo dei Cavai», è stato recuperato dall’elisoccorso del 118 di Trento insieme alla squadra del Soccorso Alpino (Cnsas-Cai) di Ala. Il settantanovenne è ora ricoverato in rianimazione in prognosi riservata, per i traumi riportati nella caduta, all’ospedale Santa Chiara di Trento. Illesi, invece, i due compagni escursionisti.