Scappa e tira un pugno ad agente: arrestato spacciatore

Resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio: questi i reati contestati ad un 51enne nativo di Caltanissetta, arrestato venerdì pomeriggio dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona.

L’intervento dei poliziotti è stato richiesto, intorno alle ore 12.30, dalla pattuglia dell’Esercito in servizio in piazza Bra. I militari avevano infatti riferito di aver individuato, nel corso della mattinata, un uomo sospetto che si aggirava nella zona del “Liston” che si era allontanato cercando di nascondersi in un cantiere vicino, ad ogni passaggio di una Volante della Polizia.

Il comportamento sospetto ha così indotto gli agenti a compiere gli accertamenti necessari: vista l’assenza del soggetto segnalato, e con l’intento di farlo uscire allo scoperto, gli operatori hanno nascosto l’auto di servizio tra via Roma e via Dietro Liston, per poi dirigersi a piedi nel luogo indicato dai militari. Di li a poco, il soggetto è stato individuato in via Mazzini.

Alla vista degli agenti l’uomo ha iniziato a correre tra le vie del centro storico per poi essere definitivamente bloccato in vicolo cieco Disciplina. Dopo una colluttazione, R.P.M. è stato sottoposto a una perquisizione personale che ha consentito di rinvenire 6 involucri di sostanza stupefacente, un telefono cellulare e 290 euro in contanti.

Alla luce di quanto accertato, e viste le ferite riportate da uno degli agenti che, nel tentativo di bloccare il cinquantunenne, è stato colpito al volto con un pugno, il 51enne è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso, inoltre, di rinvenire ulteriori 40 grammi di eroina e un bilancino, utilizzato presumibilmente per la ripartizione delle dosi. Inoltre, a seguito di accertamenti, è emerso che, a carico dell’arrestato, vi erano numerosi precedenti specifici, l’ultimo dei quali commesso nel giugno scorso proprio in piazza Bra.

Stamattina il G.I.P., dopo la convalida dell’arresto, ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del processo.