San Zeno: disturba i condomini e aggredisce i carabinieri intervenuti sul posto

Il fatto è accaduto ieri mattina in via Tommaso Da Vico. Il giovane, di nazionalità russa, ha danneggiato anche l'auto dei militari e un vetro negli uffici del Comando.

Ieri mattina i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Verona hanno arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di beni della pubblica amministrazione, R. D., 23enne, di nazionalità russa, in Italia senza fissa dimora, celibe, nullafacente, con precedenti di polizia.

I militari, su attivazione della locale Centrale Operativa, sono intervenuti in un condominio di via Tommaso da Vico, vicino a San Zeno, a seguito della segnalazione di un soggetto che, in evidente stato di ubriachezza, stava infastidendo gli inquilini di quello stabile.

Alla vista dei militari operanti, al fine di sottrarsi al controllo ed in preda ad un forte stato di agitazione psicofisica, l’uomo opponeva viva resistenza, tentando di più volte di colpirli durante il fermo. Accompagnato presso questi uffici per l’espletamento delle formalità’ di rito, l’esagitato, con azione fulminea ha danneggiato dapprima con un pugno lo specchietto retrovisore esterno dell’autovettura di servizio, e una volta condotto negli uffici lesionava il telaio del vetro antisfondamento posizionato nella stanza di contenimento del Nucleo Operativo e Radiomobile.

L’arrestato è stato pertanto ristretto presso le camere di sicurezza di quel Comando a disposizione dell’A.G. sino all’udienza con rito direttissimo celebratosi nella mattinata odierna, all’esito del quale – convalidato l’arresto – al prevenuto veniva applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM