San Martino Buon Albergo, record per la raccolta differenziata

Nell’ultimo anno la raccolta differenziata nel Comune di San Martino Buon Albergo ha raggiunto l’81%, trend in salita rispetto allo scorso anno.

raccolta differenziata
Bidoni per la raccolta differenziata.

Bilancio positivo per l’indice della raccolta differenziata nel Comune di San Martino Buon Albergo che nell’ultimo anno ha raggiunto l’81%. Un numero in leggera crescita rispetto all’anno precedente, in cui si è attestata attorno all’80%, ma di grande soddisfazione se si considera che la pandemia incide – e non poco – sulla raccolta differenziata.

Leggi anche: San Martino Buon Albergo in ricordo delle vittime della mafia

«Siamo molto soddisfatti: nonostante le difficoltà imposte dalla pandemia, la percentuale della raccolta differenziata nel territorio comunale è in continua crescita e ha raggiunto la cifra record dell’81%. Quando siamo stati eletti nel 2007, la percentuale raggiungeva circa il 57% e ad oggi abbiamo un incremento di 24 punti. Un traguardo che abbiamo raggiunto grazie alla collaborazione e all’impegno quotidiano dei cittadini di San Martino Buon Albergo ma anche grazie all’ufficio Ecologia, alla Polizia Locale che da sempre è in prima linea per garantire controlli e sicurezza e ad Archimede Servizi per l’attività di front office. Questa Amministrazione ha fatto della tutela ambientale e della salvaguardia del territorio un punto cardine e questo traguardo ne è una conferma», spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente e all’Ecologia, Mauro Gaspari.

Le iniziative dell’ultimo anno

L’Amministrazione comunale ha infatti negli anni messo a disposizione dei cittadini una serie di strumenti utili per svolgere in modo corretto la raccolta differenziata. Ogni anno, viene distribuito il kit per la raccolta rifiuti, contenente il calendario con tutte le informazioni utili e gli orari del Centro di Raccolta e la fornitura annuale di sacchetti per l’umido, per la plastica e per le lattine, in collaborazione con Archimede Servizi. Previsto inoltre, il servizio a pagamento di raccolta porta a porta di erbe e ramaglie e l’accesso all’Ecocentro solo per residenti tramite tessera sanitaria (l’installazione della sbarra per l’accesso controllato ha permesso un maggiore controllo degli accessi, bloccando soprattutto i non residenti).

Nell’anno 2020 è infine partita la campagna “Acqua di San Martino, per te e per l’ambiente”, nata con lo scopo di sensibilizzare i cittadini a ridurre il consumo di plastica, utilizzando l’acqua delle casette installate sul territorio comunale attraverso un kit formato da 6 bottiglie in vetro messo a disposizione dal Comune, che ha riscosso un buon successo tra la popolazione.

Questa iniziativa, insieme ai numerosi progetti organizzati negli ultimi anni nelle scuole, si inserisce in una visione di salvaguardia ambientale promossa dall’amministrazione che consiste – tra le altre cose – in un aumento della raccolta differenziata, nella riduzione degli imballaggi di plastica e delle emissioni di Co2 attraverso l’installazione di impianti di ultima generazione per la produzione di energia, nell’utilizzo di automezzi ibridi comunali e nella realizzazione di nuovi spazi verdi e parchi con la piantumazione di oltre un migliaio di alberi negli ultimi cinque anni. Un impegno reso possibile anche grazie alla collaborazione dei cittadini e di numerose realtà del territorio.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM