San Giovanni Lupatoto, Consiglio comunale straordinario su Ca’ del Bue

Venerdì 19 aprile, alle ore 20, all'auditorium delle scuole Marconi, assemblea aperta alla cittadinanza con la partecipazione di associazioni e amministrazioni dei comuni interessati dall'impianto.

L'impianto di Ca' Del Bue.
L'impianto di Ca' Del Bue.
New call-to-action

Maggioranza e minoranze a San Giovanni Lupatoto hanno deciso di convocare un consiglio comunale straordinario aperto alla partecipazione dei cittadini per fare il punto sull’impianto di Ca’ del Bue. Si terrà venerdì 19 aprile, alle ore 20, all’auditorium delle scuole Marconi, in via Ugo Foscolo. Il sindaco Attilio Gastaldello riferirà in merito alle azioni intraprese dall’amministrazione per contrastare il progetto di riattivazione dell’inceneritore.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Il presidente del Consiglio comunale Michele Grossule, sentiti i capigruppo consiliari, di concerto con il sindaco, ha deciso di invitare associazioni e comitati locali che da anni sono attivi sul territorio: “No Ca’ del Bue”, Legambiente, Comitato Radici e Consulta comunale per l’Ambiente. Al consiglio sono stati invitati anche gli amministratori dei Comuni contermini interessati dall’impianto.

«Abbiamo raggiunto un importante risultato – commenta il sindaco di San Giovanni Lupatoto Attilio Gastaldello – con la presentazione, anche da parte dei comuni di San Martino Buon Albergo e di Zevio, delle osservazioni in merito al progetto presentato in Regione da Agsm-Aim per il revamping dell’impianto. Auspico un’ampia partecipazione al Consiglio comunale anche da parte dei cittadini, affinché la voce di colore che condividono le preoccupazione dell’amministrazione giunga forte e chiara alla Regione Veneto, a sostegno delle azioni che abbiamo intrapreso nell’interesse e a tutela della salute della comunità». 

attilio-gastaldello-sindaco-san-giovanni-6 city green light
Attilio Gastaldello, sindaco di San Giovanni Lupatoto

All’assemblea interverrà anche Devis Casetta, biologo padovano, incaricato dai tre comuni di redigere la relazione tecnica per presentare le osservazioni al progetto di Agsm-Aim per l’impianto di essiccazione dei fanghi da depurazione.  

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono