A San Bonifacio un week end di controlli amministrativi

Due gestori di esercizi commerciali di San Bonifacio sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e quattro attività sono state segnalate al sindaco del comune per non aver rispettato gli orari di spegnimento delle slot machine questo week end

Nello scorso fine settimana i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di San Bonifacio hanno dato luogo ad un massiccio controllo nei confronti di esercizi commerciali. Le verifiche hanno riguardato, in particolare, le sale VLT ed alcuni bar al cui interno sono presenti slot machine.
Due i gestori denunciati all’Autorità Giudiziaria: uno per aver messo in atto un tentativo di frode in commercio: il gestore non ha reso noto ai clienti che i prodotti in vendita erano surgelati anziché freschi. L’altro per aver detenuto per la somministrazione al consumatore sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione. A quest’ultimo sono stati inoltre sequestrati cautelativamente 30 kg circa di prodotti ittici, carni e farinacei per i quali non è stato possibile accertare la tracciabilità.
Inoltre sono state ben quattro le attività segnalate al Sindaco di San Bonifacio per non aver rispettato gli orari di spegnimento delle apparecchiature, limiti di legge imposti al fine di arginare il preoccupante fenomeno della ludopatia. L’elevato numero di avventori trovati dai militari dell’Arma a giocare alle slot machine è un chiaro campanello d’allarme che fa intuire che anche in questo comune bisogna tener alta l’attenzione sul fenomeno.
Nel corso delle operazioni sono state elevate sanzioni amministrative per circa 5.000 euro.
I controlli da parte dei Carabinieri della Compagnia di San Bonifacio continueranno su tutta la giurisdizione.