Salvini: «Cittadinanza solo a Ramy e Adam»

cittadinanza a Ramy

Il ministro Matteo Salvini ha ricevuto oggi i ragazzi protagonisti della vicenda del bus a San Donato Milanese.

La cittadinanza sarà concessa «solo a Ramy ed Adam, con una fattispecie particolare, senza coinvolgere altre persone come da alcune fantasiose ricostruzioni apparse sui giornali». Lo ha precisato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che oggi al Viminale ha incontrato alcuni dei ragazzi del bus sequestrato a San Donato Milanese.

«Ci siamo dati dei giorni – ha spiegato Salvini – per svolgere gli approfondimenti sul percorso da fare perchè questi ragazzi possano diventare italiani senza alcuna variazione della legge sulla cittadinanza».

Ieri il ministro degli Interni Matteo Salvini ha sciolto la riserva e annunciato che il ragazzino di origine egiziana, ma nato in Italia, avrà la cittadinanza per meriti speciali. E intanto il premier Giuseppe Conte conferma: «Sono favorevole» rispondendo ai cronisti sulla cittadinanza italiana al giovane Ramy.

Salvini ha anche commentato le parole di Luigi Di Maio, che aveva detto di averlo convinto a concedere la cittadinanza a Ramy. «Accolgo i consigli di tutti, ma in questo caso mi sono convinto da solo, prendendomi il tempo necessario per dire sì a ragion veduta e non a capocchia». (Ansa)