Rubano i telefoni sul treno in sosta a Verona, arrestati sul Liston

Due giovani sono saliti, domenica mattina presto, su un treno notturno in sosta alla stazione di Verona per derubare i passeggeri addormentati. I Carabinieri li hanno rintracciati ai tavolini sul Liston di piazza Bra.

carabinieri
Foto d'archivio

Domenica mattina i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Verona hanno arrestato due giovanissimi, ritenuti responsabili del furto, avvenuto poco prima, in danno di alcuni passeggeri di un treno Intercity Notte partito da Roma la sera precedente e diretto a Rovereto.

I Carabinieri hanno accertato che i due, di nazionalità tunisina, intorno alle 5 del mattino, sono saliti a bordo del treno in sosta alla Stazione di Porta Nuova e hanno sottratto alcuni telefoni cellulari lasciati sui tavolinetti dai proprietari addormentati. Una viaggiatrice, però, si è accorta del fatto e ha dato l’allarme. I due sono scappati abbandonando la stazione ferroviaria, ma la loro fuga è durata poco.

LEGGI ANCHE: Dopo il voto: chi ride e chi piange in provincia di Verona

I derubati si sono rivolti alla Centrale Operativa del Comando Provinciale, segnalando che i loro smartphone erano geolocalizzati in centro storico. Successivamente le pattuglie fatte intervenire, grazie alle precise indicazioni fornite dalla vittima, hanno rintracciato i fuggiaschi. Erano seduti all’esterno di uno dei locali del Liston e tenevano sul tavolino davanti a loro la refurtiva. Sono stati arrestati e lunedì sono comparsi davanti al Giudice che ha convalidato l’arresto e fissato il Processo per il prossimo 19 dicembre.

LEGGI ANCHE: Vannacci lascia il posto a Borchia? Tosi contro Salis