Rubano e distruggono bar: nei guai sette turisti tedeschi

Si sono ubriacati e hanno distrutto e rubato gli arredi esterni di un locale di Pacengo, a Lazise. A fare la scoperta stamane il proprietario del bar La Capannina che ha trovato il plateatico del locale demolito. I carabinieri di Peschiera hanno individuato in poche ore i responsabili: un gruppo di ventenni tedeschi in vacanza in un villaggio turistico sul lago di Garda.

Una sorpresa poco gradita quella che, stamane, il proprietario del bar “La Capannina” di Pacengo, a Lazise sul Garda, ha fatto arrivando al suo locale. Qualcuno nella notte aveva distrutto e rubato gli arredi esterni del bar: insegne luminose, segnali indicatori, lavagne dei prezzi e addirittura un salvagente, oltre alla cartellonistica di un cantiere edile adiacente.

A indagare sulla vicenda i carabinieri di Peschiera del Garda che in poche ore hanno individuato i  responsabili della vicenda. Si tratta di un gruppo di sette ventenni tedeschi in vacanza in un villaggio turistico della zona che, ieri, hanno deciso di passare una notte brava. I ragazzi, ubriachi, intorno alle 2.30 hanno razziato e distrutto tutto ciò che si trovava sul plateatico del locale tra canti, urla e schiamazzi, lasciando però tracce utili per i militari che sono riusciti a scovare il gruppo in una roulotte di un campeggio.

All’interno, tra le bottiglie vuote, i sette dormivano profondamente accanto al bottino raccolto nella notte. Ora i ragazzi, oltre alle migliaia di euro di danni al locale, dovranno anche pagare il conto della roulotte distrutta prima di essere cacciati dal campeggio poiché ospiti indesiderati.