Ripartono gli incontri all’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona

Venerdì 18 settembre alle 17.30 a Palazzo Erbisti, presentazione del progetto "False verità della medicina - un viaggio museale", promosso dall'Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere. Il progetto riguarda la creazione di una nuova sezione museale di antichi strumenti medici e di libri sulla storia della medicina.

Da pagina Facebook Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona

Riparte l’attività di incontri dell’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona dopo il lockdown con la presentazione del progetto “False verità della medicina, un viaggio musealein programma venerdì 18 settembre, ore 17.30 nella prestigiosa sede di Palazzo Erbisti in Via Leoncino 6.

Il progetto, condiviso con la Scuola di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Verona e l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Verona, riguarda la creazione di una nuova sezione museale di antichi strumenti medici, resa possibile grazie al contributo della Fondazione Cariverona, e di una sezione di libri sulla storia della medicina.

«Si tratta di una collezione di circa 90 strumenti medico-chirurgici e veterinari», spiega Massimo Valsecchi, ideatore del progetto e segretario dell’Accademia, «di un periodo compreso tra il Settecento e l’Ottocento donati da membri dell’Accademia e disposti in un antico armadio. Lo scopo della mostra e del catalogo che la illustra è ricordare che la medicina non è una scienza esatta, ma un continuo percorso di ricerca che riflette e tenta di correggere gli errori compiuti».

Oltre agli antichi strumenti, l’Accademia rende disponibili un cospicuo fondo di libri antichi e recenti di argomento medico e che sono già consultabili online sul catalogo sia locale (Archivio bibliografico Veronese) che nazionale (Servizio Bibliotecario nazionale).

«Il progetto ha anche finalità didattiche» afferma Claudio Carcereri de Prati, Presidente dell’Accademia. «Verranno infatti organizzate, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, una serie di visite guidate aperte a tutti. E per il futuro stiamo lavorando alla possibilità di un tour online con il quale proporremo la visione di tutti i pezzi del museo con la relativa scheda tecnica sia in italiano che in inglese».

«Ci fa molto piacere proseguire la collaborazione con l’Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere, perché riteniamo fondamentale che l’Ordine dei Medici si apra alla città» aggiunge Carlo Rugiu, Presidente dell’OMCeO di Verona. «Il progetto mette in luce come la professione medica non si fondi sulle certezze ma sulla conoscenza e l’analisi del pregresso, che in questa mostra viene bene illustrato».

Durante l’incontro verrà presentato da Giuseppe Ferrari e Luciano Bonuzzi, membri effettivi dell’Accademia, il catalogo dell’evento “False verità della medicina”. Nel volume, di 190 pagine, sono descritti quattro, diversi, tipi di errori commessi nel tempo dalla medicina. Il primo riguarda l’abuso del salasso; una pratica durata migliaia di anni che ha mietuto un numero innumerevole di vittime. Il secondo illustra la drammatica difficoltà, nella seconda metà dell’Ottocento, di abbandonare l’antico paradigma dei miasmi nella spiegazione delle epidemie.

Il terzo prende in considerazione la pellagra e il modo con cui è stata affrontata dalla medicina “ufficiale” che evidenzia un errore di tipo particolarmente insidioso dato che le vere cause della pellagra erano state individuate con sufficiente precisione già da tempo, ma il timore delle conseguenze sociali e politiche che questa diagnosi avrebbe richiesto portò a sostenere che si trattasse di un avvelenamento alimentare e non di una delle molte varianti cliniche della fame. Il quarto errore riguarda gli effetti “abbaglianti” dell’introduzione dell’elettricità nelle pratiche mediche.

Il pdf del volume sarà scaricabile, gratuitamente, sul sito internet dell’Accademia a partire dal 19 settembre mentre per avere una copia del volume stampato, limitatamente alle disponibilità, bisognerà rivolgersi alla segreteria.

Saranno presenti all’inaugurazione Alessandro Mazzucco, Presidente Fondazione Cariverona, Federico Sboarina, Sindaco di Verona, Domenico De Leo, Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Verona, Carlo Rugiu, Presidente dell’Ordine Dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Verona. 

L’evento sarà trasmesso anche in diretta facebook sulla pagina dell’Accademia e successivamente sarà caricato sul canale YouTube dell’Accademia. Per informazioni: tel. 045/8003668.