Rifiuti abbandonati, task force di Amia

Tacchella: «Stiamo studiando interventi sanzionatori e di controllo più capillare per cercare di mettere fine a tali episodi di inciviltà».

amia rifiuti abbandonati

Una squadra di addetti Amia ha provveduto nella notte scorsa a ripulire un’ampia area nella frazione di Poiano, teatro di abbandono indiscriminato di rifiuti di vario genere. La zona in questione è quella ubicata vicino alla casa rossa, adiacente all’uscita della tangenziale est e confinante con il parcheggio del supermercato Famila. Gli operatori della società di via Avesani hanno quindi provveduto a ripulire l’intera area, anche se non rientra tra le sue zone di competenza.

«Fenomeni di inciviltà e di abbandoni indiscriminati di rifiuti che sono purtroppo in costante aumento – ha commentato il presidente Bruno Tacchella – Oltre a questo episodio nei giorni scorsi in via Faccio abbiamo recuperato divani e mobili abbandonati sul marciapiede, quando a poche centinaia di metri è presente l’isola ecologia di Amia che è totalmente gratuita. Fenomeni non più tollerabili, per tale motivo stiamo studiando interventi sanzionatori e di controllo più capillare per cercare di mettere fine a tali episodi di inciviltà. A Poiano abbiamo accolto le richieste di alcuni residenti esasperati che mi avevano personalmente contattato».

Amia ricorda che ogni privato cittadino che deve disfarsi di un vecchio mobile, di un elettrodomestico o di qualsiasi rifiuto di tipo ingombrante può contattare la società (045.8069213) per concordare le modalità di ritiro che avverrà in forma gratuita presso i cassonetti più vicini, nelle zone con servizio porta a porta o presso il punto di raccolta. Il ritiro non è previsto per piccoli elettrodomestici, che vengono ritirati presso l’ecomobile o le isole ecologiche.