Ricercato internazionale arrestato a Fumane, aveva commesso un omicidio in Brasile

Un uomo di 47 anni è stato arrestato a Fumane dalle forze dell'ordine per un omicidio che aveva commesso nel 2008 a Goiana, in Brasile. Il criminale, ricercato a livello internazionale, era residente nella provincia scaligera con cittadinanza italiana dal 2018

polizia verona

Ieri pomeriggio gli uomini della sezione Catturandi hanno arrestato un uomo di origini brasiliane del ‘74, residente in provincia di Verona e con cittadinanza italiana dal 2018. Su di lui pendeva un mandato di arresto emesso dal Tribunale dello Stato di Goias in Brasile per i reati di omicidio e tentato omicidio aggravati, per i quali è prevista una pena massima di anni 40.

L’uomo, V.A.F., era ricercato in campo internazionale perché, si legge nel provvedimento delle Autorità Brasiliane, «il giorno 18 febbraio 2008 nella città di Goiana, A.F V., utilizzando il revolver calibro 38, modello Taurus, ha ucciso la vittima W.B.D.A., attingendola alla testa e, nella medesima circostanza di luogo, usando la medesima arma da sparo, ha tentato di colpire anche M.C.B. Il latitante e le vittime, tossicodipendenti, erano vicini di casa. Il motivo della discussione sarebbe stato la vendita di un dispositivo elettronico ed il prestito del revolver appartenente al F.V.A».

L’attività investigativa è stata avviata su segnalazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, che ha fornito le informazioni necessarie all’identificazione del ricercato, poi localizzato nel comune di Fumane. Una volta accertata la reale identità dell’uomo, la polizia lo ha condotto presso la casa circondariale di Verona Montorio.