Ricercato in tutta Europa per traffico di opere d’arte, arrestato a Verona

Volanti Polizia mandato arresto europeo

Era ricercato in tutta Europa per traffico illecito di beni culturali e opere d’arte, il cittadino polacco arrestato questa notte a Verona dalla Polizia.

Il servizio alloggiati web, portale che consente alle questure di conoscere le informazioni relative agli ospiti di tutte le strutture alberghiere e ricettive operanti nel territorio, si è rivelato ancora una volta fondamentale.

Questa notte il sistema “Alert alloggiati” ha consentito, infatti, di rintracciare W.M.B., polacco di 49 anni, residente in Germania, ricercato in tutta Europa per traffico illecito di beni culturali e opere d’arte. Il mandato di arresto, emesso dalle autorità bulgare, è stato eseguito poco dopo la mezzanotte dagli agenti della Questura di Verona che, inviati dalla centrale operativa al bed&breakfast dove alloggiava, hanno preso in consegna l’uomo.

Nel luglio 2014 il ricercato era stato sorpreso in flagranza di reato, insieme ad altri due connazionali, ad effettuare scavi abusivi in prossimità di una fortezza medievale, area sottoposta al vincolo storico culturale dall’autorità bulgara. In quell’occasione tutti e tre furono arrestati e, nel giugno 2017, è stata emessa la sentenza a loro carico.

Dopo le formalità di rito, nella mattinata odierna, il cittadino polacco è stato accompagnato al carcere di Montorio per l’espiazione della pena, un anno e 361 giorni di reclusione.