Riaperture, come funziona da lunedì

È stato varato ieri dal Cdm il nuovo Decreto per le riaperture, che entrerà in vigore lunedì prossimo, 26 aprile.

riaprono bar negozi negozio

Sarà valido dal 26 aprile al 31 luglio il nuovo Decreto Covid sulle riaperture varato ieri sera dal Consiglio dei Ministri. Il provvedimento prevede che sarà mantenuto almeno fino al primo giugno il coprifuoco alle 22. Dopo maggio potrebbe essere valutata, dopo un’analisi dei dati epidemiologici, una Cdm che si asterrà sul voto sul decreto.

Le nuove misure:

SCUOLA

Dal 26 aprile si torna in classe anche nelle scuole superiori. La presenza è garantita in zona rossa dal 50% al 75%. In zona gialla e arancione dal 70% (e non più dal 60%) al 100%.

SPOSTAMENTO TRA REGIONI

Dal 26 aprile saranno consentiti gli spostamenti tra regioni gialle, mentre chi è munito di certificazione verde potrà spostarsi da una Regione all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni. Può ottenere il “Green Pass”: chi ha completato il ciclo di vaccinazione (dura sei mesi dal termine del ciclo prescritto); chi si è ammalato di covid ed è guarito (dura sei mesi dal certificato di guarigione); chi ha effettuato test molecolare o test rapido con esito negativo (dura 48 ore dalla data del test).

VISITE 

Dal 26 aprile e fino al 15 giugno, in zona gialla e arancione, è possibile andare a trovare amici o parenti in una abitazione privata (diversa dalla propria) in 4 persone al posto di 2.

CINEMA E TEATRI

In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei cinema, teatri, sale concerto e live club, si potrà autorizzare la presenza di un numero maggiore di spettatori all’aperto rispetto ai 500 previsti al massimo al chiuso e ai mille all’aperto o al 50% della capienza, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.

LEGGI LE ULTIME NEWS

EVENTI SPORTIVI

È possibile autorizzare lo svolgimento di eventi sportivi di particolare rilevanza anche prima dell’1 giugno. Per tali eventi è possibile autorizzare la presenza di un numero maggiore di 1.000 spettatori per gli impianti all’aperto o di 500 per quelli al chiuso. 

PISCINE E PALESTRE

Dal 1° giugno, in zona gialla, sono aperti gli stadi per gli eventi e le competizioni agonistiche per gli sport individuali e di squadra. La capienza consentita non può essere superiore al 25% di quella massima autorizzata e, comunque, con un numero massimo di 1.000 spettatori all’aperto e 500 al chiuso. Dal 15 maggio, in zona gialla, riaprono le piscine e gli stabilimenti balneari. Dal 1° giugno, in zona gialla, riaprono le palestre.

PARCHI TEMATICI E CONVEGNI

Dal 15 giugno, in zona gialla, è consentito lo svolgimento delle fiere. Chi arriva dall’estero deve rispettare gli obblighi della quarantena: 5 giorni se si proviene da un Paese dell’Ue, 14 giorni da un Paese extra Ue. Dal 1° luglio in zona gialla, si possono organizzare convegni e congressi. Aperte, dal 1° luglio in zona gialle, sia le terme che i parchi tematici e di divertimento. Rimangono invece chiuse le sale giochi e le postazioni nei locali pubblici.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM