Ri-Albero: smaltiti oltre 300 alberi e riciclati 8 quintali di plastica

Grazie al progetto Ri-Albero, oltre 8 quintali di vecchi alberi di Natale artificiali sono stati portati a Garden Floridea e consegnati ad Amia, per essere correttamente smaltiti. «Ringrazio davvero i veronesi per essersi dimostrati così sensibili alle tematiche ambientali» afferma Maurizio Piacenza, titolare di Garden Floridea.

floridea

Per molti veronesi, il Natale 2020 è stato a basso impatto ambientale. Infatti, grazie al progetto Ri-Albero, oltre 8 quintali di vecchi alberi di Natale artificiali sono stati portati a Garden Floridea e consegnati ad Amia, per essere correttamente smaltiti. Un grande successo per la seconda edizione dell’iniziativa che promuove comportamenti virtuosi a favore dell’ambiente e della sicurezza domestica.

Il progetto, nato dalla collaborazione tra Garden Floridea e Amia, ha coinvolto direttamente i veronesi. Grazie a Ri-Albero, infatti, cittadini e clienti hanno avuto la possibilità di portare da Garden Floridea i propri vecchi alberi di Natale. Nel piazzale del Garden, è stato messo a loro disposizione un apposito contenitore di Amia. Qui i vecchi alberi artificiali sono stati raccolti, mentre Amia si è occupata di garantire il corretto smaltimento delle loro componenti.

«Ringrazio davvero i veronesi – sottolinea Maurizio Piacenza, titolare di Garden Floridea – per essersi dimostrati così sensibili alle tematiche ambientali. Ci hanno recapitato, in un mese, circa 300 vecchi alberi artificiali tra grandi e piccoli, per un totale di 800 kg di plastica che sono stati presi in carico da Amia e correttamente smaltiti. Un gesto che dimostra grande attenzione all’ambiente e anche alla sicurezza domestica: i vecchi alberi, infatti, talvolta sono causa di pericolosi incidenti domestici».

LEGGI ANCHE Amia, 60mila euro per le aree verdi e i giochi dei bambini

«In più, per premiare chi ci ha portato il proprio vecchio albero, Floridea ha previsto uno sconto sull’acquisto di quelli sintetici nuovi che rispettano tutte le certificazione di sicurezza. Mediamente l’impatto ambientale per un albero sintetico di medio/grandi dimensioni è pari a circa 35 kg di emissioni di CO2» prosegue. 

«L’esperienza di Ri-Albero – spiega Alberto Padovani, vice presidente di Amia – è stata molto positiva perché ci ha permesso di smaltire correttamente 800 kg di plastica che corrispondono a 5mila kg di anidride carbonica non emessa nell’aria. Grazie a questo progetto, quindi, tuteliamo l’ambiente e anche l’atmosfera. In più, abbiamo verificato che la plastica raccolta non è sporca né “contaminata” da altri rifiuti e, quindi, completamente riciclabile».

LEGGI LE ALTRE NEWS