Dal Veneto quasi quattro milioni per contrastare la violenza contro le donne

La Giunta regionale del Veneto investirà circa tre milioni e 355mila euro nel 2022 per interventi di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne.

Veneto violenza donne scarpe rosse
Foto d'archivio

Dal Veneto quasi quattro milioni per contrastare la violenza contro le donne

La Giunta regionale del Veneto investirà circa tre milioni e 355mila euro nel 2022 per interventi di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne.

La delibera

Lo dispone una delibera, approvata su proposta dell’Assessora alla Sanità e Sociale Manuela Lanzarin. In essa si individua la programmazione regionale per l’utilizzo delle risorse. Di queste, quindi, quali un milione di euro sarà stanziato direttamente dalla Regione, mentre il rimanente dal DPCM nazionale del 29 dicembre 2021.

Leggi anche: Verona, in Piazza Bra una targa contro la violenza sulle donne

Zaia: «Ricostruiamo la cultura di rispetto e amore»

Il Presidente della Regione Luca Zaia commenta entusiasta. «Promessa mantenuta, con un impegno concreto e mirato per aiutare le donne che incappano in momenti tragici della loro vita. È stato fatto un lavoro approfondito per destinare i fondi della Regione e dello Stato ad azioni che possano incidere profondamente sul presente e sul futuro di tante ragazze, donne, madri, mogli, che si trovano a vivere un’esperienza devastante. Diamo così il nostro contributo alla ricostruzione di una cultura di rispetto e amore che è stata perduta. Ci furono tempi in cui “la donna non si tocca nemmeno con un fiore” era un imperativo rispettato. Tempi che devono tornare».

Lanzarin: «Educazione ai ragazzi e, nel frattempo, un porto sicuro per le vittime»

«Non ci sono fondi che bastino a lenire il dolore e lo stigma sociale della violenza sulle donne – afferma Manuela Lanzarin –. Ma non bisogna arrendersi all’ineluttabilità della brutalità. È con questo spirito che attuiamo il nuovo piano. Con esso puntiamo infatti a intervenire dove il pubblico può essere più d’aiuto per le donne in difficoltà. Si tratta del sostegno a 26 centri antiviolenza e 27 case rifugio, ai 37 sportelli antiviolenza cui ogni donna può rivolgersi per chiedere aiuto. Vogliamo inoltre sostenere le iniziative per il raggiungimento dell’autonomia delle donne prese incarico e le azioni per percorsi educativi nelle scuole del Veneto. Occorre formare, anche se pare impossibile nel terzo millennio, una reale cultura del rispetto della donna. Bisogna partire dai ragazzi e, nel frattempo, bisogna garantire un porto sicuro alle vittime di violenza che, purtroppo, accade in gran parte tra le mura familiari o all’interno di rapporti di coppia».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le linee d’intervento del Veneto

Il Programma del Veneto contiene numerose linee d’intervento:

  • sostenere la ripartenza sociale ed economica delle donne nel loro percorso di fuoriuscita dal circuito di violenza;
  • rafforzamento dei servizi pubblici e privati attraverso interventi di prevenzione, assistenza, sostegno e accompagnamento delle donne vittime di violenza;
  • interventi per il sostegno abitativo, il reinserimento lavorativo e l’accompagnamento nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza;
  • azioni per migliorare la capacità di presa in carico delle donne migranti anche di seconda generazione vittime di violenza;
  • progetti rivolti anche a donne minorenni vittime di violenza e a minori vittime di violenza assistita;
  • azioni di formazione, comunicazione e informazione; programmi rivolti agli uomini maltrattanti, anche a seguito dell’emanazione di linee guida nazionali.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv