Recuperato in Adige il corpo di una donna: potrebbe essere Yajhira

È stato ripescato alle griglie di Santa Caterina al Pestrino il corpo di una donna. Secondo le prime informazioni potrebbe trattarsi di Yajhira Bisono, la 44enne dominicana sparita il 27 aprile. L’identità del corpo sarà accertata comparando le impronte digitali.

Sono stati i vigili del fuoco a ripescare dalle acque dell’Adige il corpo di una donna tra le griglie di Santa Caterina al Pestrino. L’ipotesi è che potrebbe trattarsi di Yajhira Bisono, la 44enne dominicana scomparsa il 27 aprile scorso, ma prima bisogna attendere i responsi della comparazione delle impronte digitali e, eventualmente, il riconoscimento da parte di un famigliare.

Le tracce della donna, barista di cui non si avevano più notizie da ormai una decina di giorni, arrivavano vicino a Ponte Catena, dove erano stati ritrovati il cellulare e la borsa. Secondo i famigliari la donna aveva annunciato propositi suicidi e a confermarlo sarebbe anche il compagno, rimasto al telefono con la 44enne prima che scomparisse, a cui aveva detto di aver assunto alcool e droghe e di trovarsi circondata dall’acqua in un luogo in cui c’era un buco.