Rapinatori con il reddito di cittadinanza, la scoperta dei carabinieri di Peschiera

I carabinieri di Peschiera del Garda hanno scoperto che beneficiavano, uno direttamente e l'altro indirettamente, del reddito di cittadinanza.

carabinieri peschiera
I carabinieri al Mida's di Peschiera del Garda, luogo della rapina

Erano stati arrestati lo scorso marzo, in quanto ritenuti responsabili di una rapina ai danni del titolare del ristorante Mida’s di Peschiera del Garda. Il 40enne e il 39enne, pregiudicati, lo avevano anche aggredito e percosso. I carabinieri hanno scoperto che beneficiavano, l’uno direttamente e l’altro indirettamente, del reddito di cittadinanza.

Gli accertamenti dei Carabinieri di Peschiera

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescheria del Garda, hanno consegnato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona l’esito di accertamenti svolti sul conto dei due rapinatori, arrestati a Verona lo scorso 26 marzo.

Considerato che i due uomini non svolgevano alcuna attività lavorativa, i militari dell’Arma hanno voluto verificare se gli stessi fossero beneficiari di reddito di cittadinanza, al fine di avviare l’iter della sospensione della corresponsione delle somme, come previsto dall’art.7/ter del Decreto Legge 4/2019.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Gli accertamenti hanno portato alla conferma: il 40enne e la sua convivente lo percepiscono già da diversi mesi, mentre il 39enne e sua moglie, seppure non usufruendone direttamente, risulterebbero di fatto inseriti nel nucleo familiare di una loro parente che invece è stata ammessa a tale forma di aiuto economico.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM