Rapina in un supermercato: arrestato quarantunenne

L’uomo, di origini calabresi, è stato bloccato proprio mentre stava tentando la rapina in un negozio di San Massimo.

È l’ennesima rapina quella che si è consumata ieri sera a San Massimo, intorno alle 19, quando un cittadino italiano è stato colto in flagranza di reato mentre stava rapinando il supermercato Vivo, in piazza Risorgimento.

L’uomo, calabrese di 41 anni, è stato fermato e arrestato grazie a un’operazione congiunta di carabinieri e polizia. Il supermercato era già stato vittima di una rapina nel 2015.

Il sindaco, Federico Sboarina, si è complimentato con le Forze dell’Ordine per la prontezza con cui hanno individuato e arrestato il responsabile della rapina al supermercato: “Il mio plauso va a Carabinieri e Polizia che hanno saputo dare una risposta rapida ed efficace alla richiesta della città di non abbassare la guardia. Un’azione che è stata possibile grazie all’importante opera di coordinamento e collaborazione che si è creata tra tutti i soggetti deputati a garantire la sicurezza sul territorio: la Prefettura, le Forze dell’Ordine e il Comune con la Polizia municipale per quanto riguarda il decoro urbano. – ha dichiarato Sboarina – L’arresto dimostra come il contrasto all’illegalità sia fra le nostre priorità. È fondamentale continuare a presidiare il territorio al fine di disincentivare anche questo tipo di reati, che sono peraltro gli unici in controtendenza rispetto a tutti gli altri che a Verona sono in calo”.