Punti tampone, revocato l’utilizzo del suolo pubblico

Il parlamentare della Lega Paolo Tosato e il consigliere comunale Nicolò Zavarise sono contrari all'atto del Comune di Verona che pone fine per le farmacie alla gratuità del suolo pubblico per i punti tampone sulle strade. Il provvedimento comunale si allinea alla fine dell'emergenza a livello nazionale. Venerdì la presidente di Federfarma Elena Vecchioni incontrerà il sindaco Tommasi.

gazebo farmacia tamponi tampone
Un gazebo esterno a una farmacia di Verona.

«E’ singolare che mentre la sinistra a livello nazionale spinga su prevenzione, quarta dose e vaccinazione a Verona si faccia il contrario, tanto che uno dei primi atti ufficiali della nuova amministrazione sia la revoca dell’utilizzo gratuito del suolo pubblico alle farmacie che avevano allestito punti tampone esterni». 

A stigmatizzare il comportamento dell’amministrazione Tommasi il parlamentare Paolo Tosato e il consigliere comunale Nicolò Zavarise, entrambi della Lega, facendo riferimento ad un documento che il comune ha trasmesso a Federfarma, in cui vengono revocate le autorizzazioni di occupazione del suolo pubblico rilasciate dalla precedente amministrazione per aumentare la prevenzione e contrastare la diffusione del virus. 

«I tamponi sono ancora obbligatori per alcune categorie di persone e non si può dire che l’emergenza sanitaria sia terminata» spiegano i due esponenti della Lega. «Molti punti tampone sono stati allestiti all’esterno per motivi di sicurezza e le farmacie sono state in prima linea durante l’emergenza covid offrendo un importante e utile servizio di prevenzione alla popolazione. Servizio che riteniamo sia ancora prioritario e per questo riteniamo sbagliata una scelta che va contro la tutela della salute», concludono Tosato e Zavarise.

LEGGI ANCHE: Plateatici farmacie per tamponi, Benini replica: «Concessioni già decadute»

Nel frattempo, Elena Vecchioni, presidente di Federfarma Verona, ha annunciato ai nostri microfoni che venerdì prossimo vedrà il sindaco Damiano Tommasi per un primo incontro ufficiale. Il tema dell’utilizzo del suolo pubblico per i tamponi sarà prioritario.

Elena Vecchioni