Provincia e Comunità Montana insieme contro le predazioni

Oggi Provincia di Verona e Comunità Montana della Lessinia hanno firmato una convenzione per gestire la procedura per il risarcimento dei danni da predazione in modo sinergico; alla Provincia spetteranno i sopralluoghi e le verifiche, mentre all’Ente Parco toccheranno le istruttorie, quindi le richieste di intervento e le istanze di risarcimento

Si chiude il capitolo Wolfalps e per gli allevatori si riapre lo scenario del risarcimento dei danni subìti in seguito alle predazioni dei lupi. In quest’ottica Provincia e Comunità Montana della Lessinia oggi hanno siglato un accordo per lavorare in sinergia, allo scopo di ottimizzare tempi e risorse, nell’istruire tutte le pratiche per la richiesta del risarcimento del danno subìto. La D.g.r. 180 prevede infatti che ogni richiesta di intervento e ogni istanza di risarcimento siano inoltrate all’ente del territorio nel quale è avvenuta la predazione

Ad occuparsi delle istruttorie sarà quindi l’ente Parco, che si farà carico di tutte le istanze degli allevatori, anche delle predazioni avvenute al di fuori dell’area del parco. L’obiettivo dunque è quello di garantire un punto di riferimento più vicino in modo, così da non far sentire gli allevatori abbandonati e in balìa del lupo.