Processo Berlusconi, no a foto e video durante udienze

Il processo all'ex premier è iniziato oggi a Bari. Accolta la richiesta della difesa di Berlusconi per non effettuare riprese audio-video e foto durante le udienze.

Il processo all'ex premier è iniziato oggi

La difesa di Silvio Berlusconi, gli avvocati Niccolò Ghedini e Francesco Paolo Sisto, non ha dato il consenso alle riprese audio-video e foto durante le udienze del processo in cui l’ex premier, ora europarlamentare, è imputato per induzione a mentire all’autorità giudiziaria.

In particolare Berlusconi, che non era presente in aula, è accusato di aver pagato l’imprenditore Gianpaolo Tarantini perché mentisse ai pm baresi che indagavano sulle escort portate tra il 2008 e il 2009 nelle sue residenze. Il processo è iniziato oggi nell’ex sezione distaccata di Modugno del Tribunale di Bari dinanzi al giudice Monocratico Flora Cistulli, che ha quindi negato il permesso di fare videoriprese e a scattare foto. Alle udienze i giornalisti potranno quindi assistere, trattandosi di un processo pubblico, ma non potranno fare foto e video.

L’istanza era stata presentata da diverse testate, tra le quali Radio Radicale. Nel processo è costituita parte civile la presidenza del Consiglio dei Ministri. (Ansa)