Primo giorno di scuola a Mizzole nel ricordo di Tommaso e Michele

A Mizzole di Verona questa mattina sono stati ricordati i piccoli Tommaso e Michele, scomparsi la scorsa estate nel crollo di una vecchia ghiacciaia sui Lessini. A loro verrà dedicata un'area verde vicina alla scuola.

Scuole di Mizzole, primo giorno di scuola con il ricordo di Michele e Tommaso

Visita del sindaco Federico Sboarina questa mattina in diverse scuole cittadine, dove dal suono della prima campanella e fino alle 12 ha portato i saluti del primo giorno di lezione.

Particolarmente significativo l’appuntamento alla primaria di Mizzole in via Danieli, dove è intento comune tenere in vita il ricordo di Tommaso e Michele, i due bambini rimasti uccisi nel crollo di una vecchia ghiacciaia lo scorso luglio in Lessinia.

Un momento a cui il sindaco non ha voluto mancare, per rinnovare la vicinanza della comunità veronese ai genitori dei bimbi così come avvenuto lo scorso agosto nell’organizzazione del lutto cittadino per le esequie, anche loro presenti, e agli insegnanti, e per portare agli alunni gli auguri per l’avvio del nuovo anno. Insieme a lui erano presenti il vice sindaco Luca Zanotto e l’assessore all’Istruzione Maria Daniela Maellare.

Nel cortile della scuola c’erano i bambini di tutte le classi, guidati dalla dirigente Paola Catanzaro, che non si sono risparmiati nel cantare le canzoni più care degli amichetti scomparsi, ai quali verrà presto dedicata un’area verde vicina all’istituto.

Scuole di Mizzole, primo giorno di scuola con il ricordo di Michele e Tommaso
Scuole di Mizzole, primo giorno di scuola con il ricordo di Michele e Tommaso

«Le bandiere che sventolano e che abbiamo slegato oggi ci ricordano Michele e Tommaso» ha detto il sindaco durante il suo intervento a Mizzole. «Insieme con i vostri insegnanti e con i genitori di Michele e Tommaso avete organizzato un bellissimo avvio della scuola, nel segno della musica che tanto piaceva anche a loro».

«Questo inizio d’anno è particolare e davvero emozionante, perché finalmente si torna in classe tutti insieme ed è insieme che si affrontano meglio le difficoltà  La scuola in presenza è fondamentale perché non è solo un luogo dove si impara ma anche un luogo dove si cresce attraverso la socialità, è un luogo di vita in cui si sviluppano le relazioni. L’augurio è che quest’anno tutti i giorni di scuola si possano trascorrere in classe con i compagni. Noi abbiamo fatto tutto per far sì che ogni cosa funzioni al meglio».

LEGGI ANCHE: Scuole “sentinella”, il monitoraggio del Covid negli istituti parte da Legnago

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO ULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM