Pride a Verona, cosa ne pensi di queste manifestazioni? IL SONDAGGIO

Si terrà domani l'edizione 2023 del Pride a Verona: un'occasione per manifestare pacificamente contro le discriminazioni di ogni tipo.

Verona Pride 2022 tommasi
Il sindaco Damiano Tommasi al Verona Pride 2022

Si terrà domani il corteo del Pride di Verona. Il Comitato Pride quest’anno è composto dalle associazioni Pianeta Milk – Verona LGBT* Community Center, Rete degli Studenti Medi Verona, UDU Verona e Yanez, e durante la conferenza stampa di mercoledì hanno illustrato brevemente il Manifesto d’Intenti del Verona Pride 2023.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

«Per noi il Pride è un momento di fondamentale rilevanza all’interno del tessuto cittadino – dichiarano gli organizzatori -. Restituisce alla collettività ciò che siamo e che vogliamo essere tutto l’anno: una società unita e che celebra la diversità, libera dai pregiudizi e che difende i diritti finora conquistati. Vogliamo non ci sia più spazio per fenomeni di omolesbobitransfobia e, per far sì che sia così, bisogna partire dalle nostre città». Riprendendo lo slogan di quest’anno, aggiungono: «”Dallo Spazio, divers* sei tu”: il senso del nostro Pride vuole essere di messa in prospettiva. Non esistono differenze, se si guarda dall’alto. Non vogliamo più sentirci alieni, ma contaminare gli spazi circostanti e renderli adatti a chiunque. E proprio per questo partiamo da uno spazio diverso, quello del Pride, della celebrazione delle tante soggettività». 

Anche il sindaco Damiano Tommasi sarà presente per un saluto all’inizio della parata, che partirà alle 16 da piazza Bra. La sfilata proseguirà poi per Corso Porta Nuova fino ad arrivare al Bastione San Bernardino, dove avrà luogo il Mura Pride, la festa serale organizzata da Mura Festival.

I risultati del sondaggio saranno pubblicati sul quotidiano Daily Verona di domani!
Per riceverlo gratuitamente via email o Whatsapp clicca qui
.

Rispondi al sondaggio