Presidente Mattarella in Arena, pronto il piano sanitario a Verona

Personale dedicato e potenziamento dei Pronto Soccorsi in occasione del grande evento in Arena questo venerdì, con la presenza del Presidente della Repubblica.

Adriano Valerio - direttore del SUEM 118 Verona
Adriano Valerio, direttore del SUEM 118 Verona

La Centrale operativa Suem 118 coordinerà gli interventi sanitari in occasione della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il grande evento in Arena, venerdì 7 giugno.

Il Piano sanitario speciale, redatto dal direttore del Suem Andriano Valerio, per la serata in mondovisione è necessario perché, oltre al normale afflusso di pubblico, in teatro ci sarà la presenza del Presidente della Repubblica e di decine di autorità.

Per questo motivo, dalle 18 di venerdì 7 alle 02 di sabato 8, il Suem ha predisposto la presenza straordinaria in Arena di: 5 ambulanze, 2 medici, 2 infermieri, 35 fra autisti e soccorritori, un ambulatorio medico mobile e una centrale di coordinamento mobile. Un’ambulanza sarà dedicata al Capo di Stato.

LEGGI ANCHE: Al Consorzio ZAI il Premio Verona Network 2024

La Centrale operativa coordina non solo il personale e i mezzi propri ma anche quelli dell’ULSS 9 Scaligera e di Croce Verde Verona. Il Piano dettagliato si compone di tre sezioni: una predisposta per le emergenze che potrebbero verificarsi nei luoghi attraversati dal Presidente dal suo arrivo in aeroporto fino alla sua partenza; un’altra dedicata al presidio durante lo spettacolo in Arena; e la terza che contiene indicazioni in caso di emergenze maggiori che si possono verificare in eventi di questo tipo.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

In aggiunta al Piano di salute pubblica, l’Azienda ospedaliera ha condiviso con la prefettura anche il Piano sanitario interno, predisposto dalla Direzione medica ospedaliera diretta dalla dottoressa Giovanna Ghirlanda. Le istruzioni operative comprendono l’elenco dei primari reperibili, i percorsi dedicati nel caso di ricoveri, stanze di degenza e sale operatorie dedicate. Il Piano interno prevede anche il potenziamento del personale in turno nei Pronto Soccorsi dei due ospedali cittadini con l’aumento sia dei medici sia degli infermieri.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato