Porta Nuova, ferisce un connazionale con un coltello. Arrestato

Il fatto è avvenuto sabato sera. Un testimone ha allertato gli agenti che sono intervenuti immediatamente bloccando l'aggressore in Piazzale XXV Aprile.

Polfer alla stazione di Verona Porta Nuova
Polfer alla stazione di Verona Porta Nuova. Foto d'archivio.

E’ stato arrestato in flagranza un giovane ventiquattrenne di origine magrebina che, ancora in possesso di un coltello, ha cercato di fuggire per sottrarsi all’identificazione dopo aver litigato e ferito ad una gamba un conterraneo di vent’anni. L’episodio risale a sabato sera quando gli agenti della Questura di Verona, avvisati da un viaggiatore, sono usciti immediatamente dalla stazione individuando e fermando in brevissimo tempo nel piazzale XXV Aprile l’aggressore, la vittima ed il testimone del fatto.

Immediatamente soccorso, il ragazzo ferito è stato accompagnato dagli operatori sanitari del 118 giunti sul luogo presso l’Ospedale di Borgo Trento, dove si è accertato che la ferita, guaribile con 10 giorni di prognosi, è stata inferta con un’arma bianca. Le informazioni, fornite dal testimone sentito negli uffici della Polizia Ferroviaria e confermate dalla visione delle immagini delle telecamere a circuito chiuso, sono state essenziali per attribuire all’aggressore le proprie responsabilità.

Lo straniero, condotto negli uffici di polizia dove è stato trovato in possesso del coltello utilizzato, è stato arrestato e condotto questa mattina davanti al giudice, il quale, all’esito del giudizio direttissimo, ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma in attesa di giudizio fissato per novembre prossimo.